Takara - La Notte che ho nuotato

Regia: Kohei Igarashi, Damien Manivel

Genere: Drammatico

Anno: 2017

Con: Takara Kogawa, Keiki Kogawa, Chisato Kogawa, Takashi Kogawa

Il film racconta la storia di un bambino giapponese insonne che una mattina, dopo aver passato la notte in piedi, decide di saltare la scuola e recarsi in città. Probabilmente vuole far visita al padre che lavora al mercato del pesce (e che a causa dei turni di notte non vede mai) o forse, semplicemente, vuole osservare un po’ come vanno le cose dei grandi. Questo piccolo Buster Keaton buffo e silenzioso passa indenne tutti i possibili pericoli del mondo: attraversa la strada, cammina da solo, parlotta con gli sconosciuti. Fino a quanto per ripararsi da una tormenta di neve si rifugia in una macchina e viene riportato a casa dolcemente addormentato. Il film segue una trama visiva è più sottile e meno fantasiosa: la magia sta nella dissonante presenza del bambino nel mondo degli adulti, nei suoi pensieri tenuti nascosti e per questo incapaci di alterare la quotidianità della provincia giapponese. "Takara - La Notte che ho nuotato" è diretto dalla coppia di registi formata da Damien Manivel e Kohei Igarashi e presentato alla 74esima edizione del Festival di Venezia dove ha come protagonista un bimbo non professionista definito un piccolo “Buster Keaton giapponese” per la sua verve e la sua spontaneità davanti alla telecamera e per il fatto di esprimere le sue emozioni semplicemente canticchiando o con una serie di sguardi e comportamenti. Il resto del cast invece è composto dalla sua famiglia: Keiki Kogawa (sorella), Chisato Kogawa(mamma) e Takashi Kogawa (padre).