Casorate, bollitura acqua ancora necessaria: «Ma non allarmatevi»
Ancora qualche giorno di bollitura obbligatoria dell’acqua domestica a Casorate

Casorate, bollitura acqua ancora necessaria: «Ma non allarmatevi»

Il sindaco Dimitri Cassani chiede un paio di giorni di pazienza prima che la situazione possa dirsi risolta: «Problema più tecnico che sostanziale»

CASORATE SEMPIONE – A titolo precauzionale, è ancora necessario far bollire l’acqua che esce dal rubinetto delle case di Casorate Sempione prima di utilizzarla a scopo alimentare. Il sindaco Dimitri Cassani non ha ancora potuto revocare l’ordinanza che impone la bollitura dell’acqua perché su quattro punti di prelievo per le analisi da parte dell’Asl, il pozzo Valle ha manifestato la presenza di coliformi non consentendo parametri conformi alla potabilità della sua acqua. Tutto okay, invece, al pozzo di via Trieste e di via Milano, ma soprattutto al bacino idrico dove confluiscono le acque di tutti i pozzi. «Se ci fossero seri problemi, sarebbe lo stesso bacino a fornire acqua non potabile; invece l’acqua della rete è a norma ma, per l’Asl, è indispensabile che lo siano tutti i pozzi», spiega il primo cittadino. «Oggi stesso avremo gli ultimi esiti dei prelievi effettuati ieri, lunedì e sapremo se dover ritenere il pozzo di via Valle un punto critico o un problema risolto dopo gli interventi di spurgo e sanificazione». Nel frattempo, il sindaco invita la cittadinanza a «non allarmarsi» e dice: «Il problema è più tecnico che sostanziale. Ci rendiamo conto dei disagi per la popolazione e chiediamo soltanto di pazientare ancora un paio di giorni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA