Sabato 10 Maggio 2014

Cerca di sfuggire al controllo

Barista ingoia ovulo di coca

Una consumatrice di cocaina

Maxi operazione antidroga della polizia locale delle Cinque Vette: barista ingoia un ovulo di cocaina per sfuggire al controllo. Ha rischiato l’overdose: è stato soccorso e denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio. L’uomo, 36 anni con precedenti specifici, è stato sorpreso nel suo locale. I controlli che hanno visto gli agenti della Cinque Vette impegnati nel pomeriggio di ieri, e che hanno visto sul campo anche le unità cinofile della polizia locale di Milano, sono stati estesi ai comuni di Clivio, Saltrio e Viggiù. Gli inquirenti hanno sequestrato numerose mini dosi (tutte entro i limiti dell’uso personale) di cocaina e marijuana. Dosi scovate addosso ad automobilisti tutti rigorosamente in uscita dal territorio svizzero. Il blitz ha visto la polizia locale controllare anche parecchi esercizi pubblici. E proprio durante uno di questi controlli il barista si è visto scoperto. Non trovando nulla di meglio da fare che ingoiare l’ovulo di cocaina (di piccole dimensioni) che nascondeva nel bar. Il trentaseienne è stato accompagnato al pronto soccorso; la sua abitazione è stata perquisita. In casa sono state trovate altre dosi di cocaina. E per lui è scattata la denuncia.

S. Car.

© riproduzione riservata