Il Comune guarda al sociale. Serate su migranti e povertà
Del Bilancio si occuperò il vicesindaco Antonello Bevilacqua

Il Comune guarda al sociale. Serate su migranti e povertà

Iniziative volute da Sara Fastame, nuovo membro della giunta

Piccolo rimpasto di giunta a Cocquio Trevisago nella giunta del sindaco Danilo Centrella in carica da poco meno di un anno. L’assessore esterno al Bilancio Michela De Salvatore ha lasciato l’incarico per motivi di lavoro che la porteranno lontano da Cocquio. In giunta entra in sua sostituzione la consigliera comunale Sara Fastame che però non si occuperà della delega al Bilancio, che il primo cittadino ha deciso di conferire al vicesindaco Antonello Bevilacqua, il quale cederà alla Fastame la delega alle Politiche Sociali.

Il neo assessore manterrà le deleghe che aveva come consigliera, ovvero la Cultura e la Comunicazione, alla quale si aggiungerà quella delicata delle Politiche Sociali. «L’assessore esterno De Salvatore non poteva proseguire nel suo incarico a causa del suo trasferimento lavorativo troppo lontano dalla città - spiega Centrella - ho attribuito la sua delega al Bilancio al vicesindaco Bevilacqua, mentre Sara Fastame si occuperà del sociale, oltre alla cultura di cui già si occupava».

Più che un vero e proprio rimpasto insomma, una diversa distribuzione delle deleghe dovuta alle dimissioni per motivi professionali di Michele De Salvatore. Nessun cambio di deleghe per l’assessore alla Pubblica Istruzione Monica Moretti né per l’assessore all’Urbanistica, Lavori Pubblici e Edilizia Privata Claudio Carniato.

Il neo assessore ai Servizi Sociali Sara Fastame ha già organizzato un paio di incontri pubblici per il mese di maggio, uno dedicato alla questione dell’accoglienza dei migranti e l’altro a Emergency. Attualmente a Cocquio Trevisago non sono ospitati migranti richiedenti asilo. «Vogliamo comunque informare i cittadini su una realtà che prima o poi potrebbe riguardarci pur non sapendo in che tempi e in che misura» spiega la Fastame. L’incontro intitolato “Migrazioni e migranti” avrà luogo il 5 maggio alle 20.30 al teatro Soms di Caldana; relatori saranno Maria Luisa Inversini, viceprefetto di Milano e presidente della Commissione Territoriale Protezione Internazionale di Milano e Silvio Aimetti, sindaco di Comerio e portavoce della Rete Civica dei Sindaci per l’accoglienza della provincia di Varese. Si parlerà di diritto d’asilo, timori, normative legali.

Il secondo incontro dal titolo “Emergency contro la guerra e la povertà” avrà luogo invece il 12 maggio alle 20.30 sempre al teatro Soms. Relatori saranno Laura Basili e Enzo Cavicchioli, volontari del gruppo di Varese dell’associazione. «L’obiettivo è fare chiarezza su un tema così delicato nei confronti del quale i cittadini non nascondono il loro timore» conclude l’assessore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA