Il testo della lettera inviata ai genitori di Lidia Macchi il giorno dei funerali
Tratta da repubblica.it

Il testo della lettera inviata ai genitori di Lidia Macchi il giorno dei funerali

La lettera, dal titolo “In morte di un’amica” ,è la chiave delle indagini: dalla grafia gli inquirenti sono risaliti a Stefano Binda

Questo è il testo della lettera inviata alla famiglia di Lidia Macchi il giorno dei funerali della figlia. La lettera è la chiave della svolta alle indagini: dalla grafia gli inquirenti sono risaliti al 47enne di Brebbia Stefano Binda.

IN MORTE DI UN’AMICA

LA MORTE URLA
CONTRO IL SUO DESTINO.
GRIDA DI ORRORE
PER ESSERE MORTE :
ORRENDA CESURA ,
STRAZIO DI CARNI .

LA MORTE GRIDA
E GRIDA
L’UOMO DELLA CROCE .
RIFIUTO ,
IL GRANDE RIFIUTO .
LA LOTTA
LA GUERRA DI SEMPRE .
E LA MADRA ,
LA TENERA MADRE
COI FRATELLI IN PIANTO .

PERCHE’ IO .
PERCHE’ TU .
PERCHE’ , IN QUESTA NOTTE DI GELO,
CHE LE STELLE SON COSì BELLE,
IL CORPO OFFESO,
VELO TI TEMPIO STRAPPATO ,
GIACE .

COME PUOI RIMANERE
APPESO AL LEGO .
IN NOME DELLA GIUSTIZIA ,
NEL NOME DELL’UOMO
NEL NOME DEL RISPETTO PER LUOMO
PASSI DA NOI IL CALICE .

MA LA TETRA SIGNORA
GRIDA ALTE
LE SUE RAGIONI.
CONSUMATUM EST
QUESTO LO SCOTTO
DELL’ANTICHISSIMO ERRORE.

E TU
AGNELLO SENZA MACCHIA .
E TU
AGNELLO PURIFICATO
CHE PIEGHI IL CAPO
TIMOROSO E DOCILE ,
AGNELLO SACRIFICALE ,
CHE NULLA STREPITI ,
NON UN LAMENTO.

EPPURE UN SUONO ,
PERSISTE UNA BREZZA
RISTORO ALLE NOSTRE
ARIDE VALLI
IN QUESTA NOTTE DI PIANTI.

NEL NOME DI LUI ,
DI COLUI CHE CI HA PRECEDUTI,
CROCIFISSA ,
SOSPESA A DUE TRAVI .
NEL NOME DEL PADRE
SIA LA TUA VOLONTA’

TUTTI GLI APPROFONDIMENTI:
- Omicidio Lidia Macchi, c’è un arresto.
- Le parole della madre di Lidia, Paola Macchi.
- Le dichiarazioni del legale della famiglia Macchi, Daniele Pizzi, che ha dato nuovo impulso alle indagini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA