Lavori utili al posto delle tasse  Proposta Pd per i redditi bassi
Massimo Brugnone (Foto by varese press)

Lavori utili al posto delle tasse

Proposta Pd per i redditi bassi

Così Massimo Brugnone sulla misura, già introdotta nel novarese: «Con lo Sblocca Italia possibile per chi guadagna sotto gli 8.500 euro annui»

Imu e Tasi pesanti? Dal Pd arriva la proposta del «baratto amministrativo»: lavori socialmente utili in cambio delle tasse, per chi ha un reddito basso.

Dopo la bocciatura da parte della maggioranza, perlomeno in commissione bilancio, dell’emendamento-Robin Hood del centrosinistra, che puntava ad aumentare addizionale Irpef e Imu sulle seconde case per poter sgravare la Tasi, riducendo l’aliquota (anche sulla prima casa) dal 2,5 al 2 per mille, l’esponente della direzione cittadina del Pd Massimo Brugnone prova a rilanciare sul tema proponendo i «lavori socialmente utili al posto di Imu e Tasi per chi guadagna meno di 8.500 euro l’anno». Una misura «resa possibile grazie allo Sblocca Italia del governo Renzi», già introdotta ad esempio dal Comune di Invorio, in provincia di Novara, per venire incontro a chi, magari rimasto disoccupato, ha un basso reddito e non può permettersi di pagare la Tasi e l’Imu. Lavori di riqualificazione del territorio o di ripristino del decoro urbano per estinguere i debiti fiscali.«Gli strumenti ci sono - sottolinea Brugnone - è ora che l’amministrazione di centro destra la smetta di attaccare il governo solo perché di un colore diverso dal proprio e utilizzi i mezzi che ci mette a disposizione. Altrimenti, può lasciare amministrare noi».

Una proposta a cui il sindaco Gigi Farioli, nel doppio ruolo di delegato al Bilancio, non chiude la porta: «Ci stiamo lavorando - annuncia - il Comune di Busto Arsizio, d’altra parte, è già all’avanguardia nell’utilizzo dello strumento dei lavori socialmente utili come forma di inclusione sociale e di salvaguardia della dignità delle persone. Nei regolamenti tributari ad esempio abbiamo già inserito una previsione analoga, per consentire in futuro il pagamento delle tasse locali in moneta complementare. Un meccanismo che renderebbe possibile anche forme di baratto con i lavori socialmente utili».n A. Ali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA