Venerdì 29 Agosto 2014

Non solo Fontana contro la Sla

«Alla secchiata tutta la giunta»

Il sindaco Fontana è di parola

L’Ice Bucket Challenge, la campagna di solidarietà ai malati di Sla, che sta facendo il giro del mondo, approderà anche in Comune.

A sottoporsi alla secchiata d’acqua gelida sarà il sindaco Attilio Fontana, per accettare la sfida lanciata da Cecco Vescovi sul nostro giornale, e si farà accompagnare dai suoi assessori.

«Ci sono molte polemiche su questo metodo di sensibilizzazione - spiega il sindaco - io dico che nella nostra società vediamo ogni giorno metodi di comunicazione non troppi seri per divulgare messaggi banali e ancora meno seri. In questo caso, se serve per attirare l’attenzione su un tema importante come la ricerca a favore di una malattia, non è ridicolo e può essere funzionale utilizzare un metodo di questo tipo».

Chi nominerà Fontana dopo la doccia gelata?

«Vedremo - dice - sicuramente un mio amico e altre persone che conosco. Non saranno nomi di politici o altro».

È ancora da decidere la data: «Aspettiamo magari un giorno in cui non piova». E sulla donazione: «La farò prima della secchiata d’acqua».

Domani anche gli amministratori di Malnate compiranno lo stesso gesto, alle 12 in piazza delle Tessitrici, sui gradini della fontana, dove molti rappresentanti dell’amministrazione comunale, a titolo personale, si presteranno tutti insieme alla doccia gelata che vuole sensibilizzare alla campagna di raccolta fondi per la ricerca contro la Sla. «A sostegno dell’iniziativa sarà posizionata una cassetta per la raccolta fondi, confidando anche nella sensibilità dei malnatesi» spiegano in un comunicato.

Intanto, ieri si è svolta la prima riunione dell’esecutivo dopo la pausa estiva. All’ordine del giorno anche l’adeguamento tariffario dei biglietti del trasporto pubblico urbano. Che, come ogni anno, il Comune deve effettuare su indicazione della Regione. «Il rincaro è contenuto - spiega il vicesindaco Carlo Baroni - parliamo di circa lo 0,61% di media».

I biglietti non vedranno nessun aumento e resteranno a 1,30 euro, come adesso.

Il carnet da 10 biglietti, invece, verrà addirittura diminuito, pur di pochissimo: dagli attuale 12,10 euro a 12. Gli abbonamenti invece vedranno leggeri rincari. Il settimanale senza limitazioni da 8,90 a 9 euro, il mensile da 32,50 a 33 e l’annuale da 312,50 a 316.

Invariati invece il mensile feriale e il mensile studenti, che rimarranno rispettivamente a 28 e 25 euro. Aumenta invece l’abbonamento annuale studenti, da 189,50 a 191 euro. Invariato anche il mensile per la scuola dell’obbligo a 19,50 euro.

Alcuni aumenti sono previsti anche per i titoli di viaggio che rientrano nel sistema “Io viaggio in famiglia” e “Io viaggio ovunque in Lombardia”.

© riproduzione riservata