Giovedì 10 Aprile 2014

Più controlli contro i furti

I sindaci chiedono rinforzi

Una pattuglia nelle strade di Viggiù. I Comuni chiedono rinforzi
(Foto by archivio)

Più carabinieri nei comuni di confine con la Svizzera: è la proposta che il sindaco di Cantello, Gunnar Vincenzi, porterà avanti nelle prossime settimane, coinvolgendo anche gli altri sindaci inclusi nella giurisdizione dei carabinieri della stazione di Viggiù (Viggiù, Cantello, Clivio e Saltrio).

Comuni massacrati negli ultimi giorni dai “topi” di appartamento. Secondo una sommaria ricostruzione, infatti, i ladri hanno saccheggiato almeno venti abitazioni disseminate sul territorio dei quattro comuni. «Dopo le elezioni – sottolinea il primo cittadino di Cantello – i quattro Comuni in sinergia potrebbero farsi promotori di una richiesta ben precisa: chiedere l’aumento dell’organico dei carabinieri della stazione di Viggù. Fanno tutto il possibile, fanno davvero il massimo, quando li chiami arrivano subito. Il luogotenente Soricelli è molto attento ed efficace, ma purtroppo sono troppo pochi per un territorio così vasto e strategico, vista la vicinanza alla Svizzera». Ogni giorno il territorio di competenza di Viggiù è attraversato da migliaia di macchine. «È un’area molto vasta – spiega il sindaco – con diverse frazioni e quant’altro. Tra i Comuni, ad esempio tra Cantello e Viggiù, ci sono grandi distanze, difficili da coprire in poco tempo. Fanno bene il loro lavoro, ma con una pattuglia è impossibile coprire il territorio in modo adeguato e puntuale. Servirebbe un incremento di personale».

Tra poche settimane il sindaco ne parlerà con i colleghi della zona: «È fondamentale - sottolinea - che i primi a esserne d’accordo siano i carabinieri di Viggiù e quelli del Comando Provinciale. Senza il loro consenso è inutile parlarne perchè la questione non potrebbe funzionare. Ma se sono d’accordo, così come deve essere d’accordo il Prefetto, in sinergia possiamo muoverci in questa direzione per cercare di capire che margini ci sono per ottenere qualche effettivo in più per poter sviluppare qualche nuova pattuglia. Ovviamente devono essere tutti d’accordo». A quel punto il sindaco si farà portavoce anche con gli altri in modo da fare fronte comune per tentare di allargare il personale impegnato tra Viggiù e Cantello a due passi dal confine con la Svizzera». Nel frattempo proseguono le indagini dei carabinieri.

Sulla stessa linea d’onda anche il sindaco di Viggiù, Sandy Cane: «Sono d’accordo con la proposta di Vincenzi di aumentare l’organico dei carabinieri, loro danno il massimo ma con l’attuale organico è impossibile fare di più. Incrementare potrebbe essere un deterrente per i ladri. Nel contempo serve anche la collaborazione dei cittadini che devono segnalare movimenti e persone sospette».

© riproduzione riservata