Più fondi per i Vigili del Fuoco varesini. La Regione sostiene i nostri volontari
Pompieri varesini tra i terremotati

Più fondi per i Vigili del Fuoco varesini. La Regione sostiene i nostri volontari

L’assessorato al Bilancio del Pirellone ha previsto di quintuplicare i finanziamenti a disposizione dei pompieri di tutto il territorio

Più fondi per i volontari dei Vigili del Fuoco lombardi. È la decisione che arriva dalla Commissione Bilancio regionale, presieduta da Marco Tizzoni, di cui beneficeranno 1600 uomini dislocati in 70 caserme. La norma predisposta dall’assessorato ha quintuplicato i fondi inizialmente previsti portandoli da 100mila a 500mila euro: si tratta dei fondi destinati al potenziamento delle dotazioni tecniche per l’anno 2017, previsti nel progetto di legge per il sostegno e la valorizzazione del personale volontario dei Vigili del Fuoco approvato la scorsa settimana dalla Commissione Ambiente e Protezione civile.

La stessa commissione ha poi confermato i fondi destinati alle attività di formazione, che per l’anno 2017 sono fissati in 150 mila euro. La decisione arriva a pochi giorni dal cambio al vertice del comando dei Vigili del Fuoco di Varese: al posto del comandante uscente, l’ingegnere Oliviero Dodaro, alla guida del corpo dal settembre 2015, si è insediato il dottor Giulio de Palma, che era già stato comandante di Varese dal settembre 2003 al settembre 2009.

Fabrizio Cecchetti, il vicepresidente del Consiglio regionale lombardo in quota Lega Nord, ha spiegato che l’aumento dei fondi rappresenta: «Un segnale importante nei confronti delle centinaia di persone che garantiscono un servizio imprescindibile nella gestione delle situazioni emergenziali per la difesa delle nostre comunità».

Apprezzamento mostrato anche dal segretario cittadino di Forza Italia, Roberto Leonardi, che ha sottolineato: «La notizia ha una positività politica. Tutto ciò che viene stanziato per le forze dell’ordine, di Polizia, e comunque corpi militari o paramilitari non può che essere positivo perché abbiamo bisogno di investimenti in questo settore perché significa investire in sicurezza e tutela del territorio, ognuno ovviamente con le proprie competenze e le proprie funzioni». Secondo Leonardi: «bisognerebbe intervenire sicuramente anche in altri settori ed altri corpi perché non possono che essere investimenti positivi».

«È un’ottima notizia», gli fa eco il segretario varesino del Partito democratico Luca Paris, spiegando che: «È una buona cosa che ci sia questo tipo di riconoscimento all’attività di volontariato dei Vigili del Fuoco che è una delle ossature del nostro sistema».

Anche secondo il segretario della Lega Nord Carlo Piatti, «è un’ottima iniziativa», soprattutto «perché i Vigili del Fuoco, anche in caso di eventi metereologici avversi, sono sempre in prima linea pronti ad aiutare la cittadinanza. Credo sia il giusto riconoscimento per l’opera che svolgono quotidianamente perché vanno bene le medaglie gli encomi che ogni tanto ricevono, ma credo che la cosa più importante sia quella di riconoscere, anche dal punto di vista economico, il lavoro che fanno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA