Prima la barista, poi la polizia: varesino contro tutti
L’uomo è stato fermato dalla polizia ma ha tentato di ribellarsi

Prima la barista, poi la polizia: varesino contro tutti

È stato denunciato per lesioni e per resistenza e violenza a pubblico ufficiale il varesino di 50 anni che l’altroieri sera a San Fermo ha aggredito e picchiato una barista di 53 anni

VARESE - Il cinquantenne, che è noto alle forze dell’ordine in quanto ha diversi precedenti alle spalle, si è reso protagonista di un violento show.

Il fatto è avvenuto in piazzale Spozio poco prima delle 20 di sabato. L’esercente è uscita dal suo locale. Il fatto è avvenuto sul piazzale.
Non è chiaro se i due avessero appuntamento oppure se il cinquantenne abbia fatto un’improvvisata all’esercente.

I due si conoscono

I due, in ogni caso si conoscono. E a quanto pare tra loro c’erano anche questioni in sospeso. La natura di questa ruggire non è stata precisata né dalla vittima dell’aggressione, né dall’aggressore. Non si è trattato di un tentativo di rapina o di furto, in ogni caso. Sarebbero questioni personali, quelle in sospeso tra i due.
Personali e non prive di aspetti economici, parrebbe. In ogni caso tra i due è scoppiata una violenta lite. Sono volati insulti e grida, poi l’uomo ha perso definitivamente le staffe malmenando e spintonando la cinquantatreenne buttandola a terra e facendole sbattere la testa con violenza sull’asfalto.
Una scena inaudita. I testimoni hanno fatto immediatamente scattare la chiamata alla polizia di Stato.
Sul posto sono intervenute due pattuglie della squadra volanti della questura di Varese oltre a un’ambulanza inviata dal 118.

Trauma cranico

La donna è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Circolo di Varese: la violenta botta alla testa le ha causato un trauma cranico fortunatamente non grave.
Il cinquantenne, invece, s’è comportato come un piccolo boss di periferia. Affatto pentito di essere stato violento e per di più di aver picchiato una donna, ha dato vita a un vero e proprio show di strafottenza e arroganza. Ha sfidato i poliziotti, insultandoli, denigrandoli, cercando addirittura di mandarli via.
Di fronte alla fermezza degli agenti il cinquantenne ha reagito anche fisicamente cercando di aggredire anche i poliziotti. Che l’hanno contenuto e bloccato portandolo in questura per gli accertamenti del caso.

Doppia denuncia

Al termine dei quali, su indicazione dell’autorità giudiziaria, l’uomo è stato denunciato sia per l’aggressione alla cinquantatreenne, sia per la resistenza e le violenza contro i poliziotti.
Sono ora in corso accertamenti ulteriori per capire con esattezza il perchè dell’accaduto.
Visti i precedenti del cinquantenne gli inquirenti intendono vederci chiaro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA