A Malpensa apre wagamama. E assume 60 lavoratori

A Malpensa apre wagamama. E assume 60 lavoratori

Il noto ristorante approda al Terminal 1 dell’aeroporto. E cerca personale

La cucina asiatica approda a Malpensa. Ed oltre ad essere un nuovo luogo per scoprire i sapori esotici, rappresenta anche un’occasione per il territorio e per chi è alla ricerca di un impiego.

Il noto brand wagamama aprirà a breve al Terminal 1 di Malpensa il secondo ristorante in Italia, ed assumerà 60 lavoratori.

Questo il numero delle posizioni aperte e diverse le figure professionali ricercate: cuochi, camerieri, junior assistant manager. Per candidarsi e partecipare ai career day fissati tra il 18 e il 22 settembre, è possibile inviare un’e-mail con il proprio curriculum vitae all’indirizzo [email protected]

Per tutti i selezionati è previsto un mese di formazione durante il quale entrare nel mondo wagamama, ispirato alla filosofia del “positive living” che si accompagna al “positive eating” e racchiuso nell’iconico motto “diffondere positività dalla scodella all’anima”.

L’apertura del secondo ristorante wagamama in Italia, previsto per il prossimo autunno, arriva grazie all’accordo siglato da Percassi Food & Beverage srl con SEA. A capo della gestione operativa sarà W Italia.

«Dopo più di un anno e mezzo dedicato alla meticolosa preparazione dell’ingresso in Italia, siamo molto felici del riscontro ad oggi ricevuto - commenta Maurizio Raviolo, Managing Director di wagamama Italia - l’entusiasmo dei clienti e i numeri registrati ad Oriocenter, ci danno la carica per proseguire lungo questa direzione e dare la possibilità a tutti gli italiani di gustare il curatissimo menù wagamama. Per questo oggi siamo già all’opera per la nuova apertura di Milano Malpensa che conterà 200 coperti su 600 mq. e creerà molte nuove opportunità di lavoro».

La storia

Nato a Londra nel 1992, wagamama è oggi presente in 22 paesi nel mondo con oltre 170 ristoranti. Ispirato ai sapori del Giappone, si caratterizza per il suo menù a base di cucina asiatica, con una varietà di piatti preparati al momento nella cucina a vista e serviti in un ambiente ricercato.

Il brand giunge in Italia grazie all’accordo di partnership siglato a luglio 2016 da wagamama con W Italia srl - società nata dalla collaborazione tra Percassi Food & Beverage, la holding di Percassi attiva nel settore della ristorazione e Migebar srl, società di Giacomo Moncalvo e Maurizio Raviolo.

L’offerta

Il ristorante propone cucina di ispirazione giapponese in grado di unire cibo fresco e nutriente ad un servizio amichevole dal buon rapporto qualità-prezzo. Dall’apertura del primo ristorante a Londra nel quartiere di Bloomsbury nel 1992, wagamama ha proposto una nuova esperienza gastronomica nel Regno Unito ed è attualmente presente in 22 paesi.

wagamama è stato insignito con numerosi premi, tra i quali il CGA Peach Honours Award nel 2015 come “Best Evolutionary Brand”; il Consumer Choice Award nel 2014 (votato da oltre 20.000 consumatori inglesi) come brand numero uno del Regno Unito, sulla base del sondaggio condotto dalla CGA Peach per misurare la percezione del brand utilizzando i parametri “soddisfazione del cliente”, “l’intenzione di tornarci” e di “raccomandarlo ad un amico”. wagamama è arrivato secondo nella categoria “Best Brand” al Marketing Society Awards nel 2015, oltre ad aver ottenuto l’ambito ‘London’s Favourite Chain Restaurant’ award nel 2013 della London Zagat Guide. wagamama è stato anche insignito con il ‘Best Places for Kid’s Meals’ dalla Soil Association nella campagna “Out to Lunch” del 2013.


© RIPRODUZIONE RISERVATA