Giovedì 17 Luglio 2014

AgustaWestland da Sua Maestà

Maxi contratto da 113 milioni

L’elicottero AW 159 nello stabilimento di AgustaWestland a Samarate

Contratto militare per AgustaWestland che si è aggiudicata dal ministero della Difesa del Regno Unito la commessa per l’integrazione del missile Future Anti-Surface Guided Weapon (Fasgw) sui 28 elicotteri AW159 della Marina militare britannica.

Un contratto del valore di 113 milioni di euro che include l’integrazione, il collaudo e l’installazione di due diversi sistemi missilistici aria-superficie.

Saranno i missili a dare agli AW159 «capacità eccezionali contro un’ampia varietà di obiettivi sia navali sia terrestri garantendo grande flessibilità operativa in ogni scenario», registra Finmeccanica in una nota lanciata da Farnborough, nel Regno Unito dove è in corso il Salone Aerospaziale internazionale. Il ministero della Difesa britannico sta introducendo in servizio 28 elicotteri AW159 per la Marina e 38 per l’Esercito: un totale di 62 elicotteri che andranno a sostituire i Lynx al momento in servizio.

Dunque AgustaWestland continua a convincere, anche sul fronte delle commesse militari.

Evidenzia Finmeccanica: «Il contratto rappresenta l’ennesima conferma del lungo e solido rapporto di collaborazione tra Finmeccanica – AgustaWestland e il ministero della Difesa britannico. L’azienda fornisce da decenni elicotteri navali e terresti alla Forze Armate, unitamente a un’ampia gama di completi servizi di addestramento e supporto». Ma durante il Salone Aeropospaziale, sono stati annunciati anche altri due contratti siglati da Terna ed Elitaliana per macchine AgustaWestland.

In questo caso si tratta di tre elicotteri commerciali. Terna SpA, grande operatore di reti per la trasmissione dell’energia, ha ordinato un elicottero leggero biturbina AW109 Power che sarà impiegato per compiti di monitoraggio delle infrastrutture dedicate all’energia elettrica in Italia.

L’elicottero sarà consegnato nel 2015 ed è stato scelto per le grandi prestazioni che sa offrire nella sua categoria con ampio spazio in cabina, elevati standard di sicurezza e ottimo rapporto costo/efficacia. È il primo elicottero bimotore impiegato da Terna.

© riproduzione riservata