Martedì 08 Luglio 2014

AgustaWestland in Australia

Sei AW139 in volo per i soccorsi

Elicottero AgustaWestland AW139 per elisoccorso venduto in Australia

Sei elicotteri AgustaWestland per operazioni di soccorso in Australia: è il nuovo contratto siglato dall’azienda amministrata dall’ingegnere Daniele Romiti che conferma l’apprezzamento per l’AW139 nel Paese australiano, non nuovo all’acquisto di questo modello di ala rotante, punto di riferimento per operazioni di pubblica utilità.

Il contratto di AgustaWestland è stato siglato con Australian Helicopters, società controllata da Avincis, importante operatore anche nel Vecchio Continente, in Italia, Spagna, Regno Unito, e cliente da tempo di AgustaWestland che ha vinto la gara e ordinato, quindi, gli elicotteri alla società con il quartier generale a Cascina Costa, almeno per il momento. Le macchine andranno ad Ambulance Victoria e saranno impiegate per missioni di elisoccorso a partire dal gennaio 2016.

Doppia fidelizzazione, dunque, per l’azienda elicotteristica che continua a convincere nel mondo.

Elicottero di nuova generazione, l’AW139 progettato con capacità multiruolo e massima flessibilità operativa, dispone di un’ampia cabina e vanta le migliori prestazioni in termini di sicurezza e comfort così da essere il mezzo ideale per applicazioni di soccorso medico. L’Australia ne ha già sperimentate le eccellenti prestazioni utilizzandolo in condizioni particolari, di assoluta emergenza e ottenendo risultati strepitosi con il salvataggio, ad esempio, di numerose persone prelevate dai tetti di abitazioni ormai semidistrutte. Per affrontare la furia della natura, Ambulance Victoria si affida così al prodotto dell’azienda di Finmeccanica, con varie applicazioni di pubblica utilità. Non noto l’ammontare della commessa: il cliente non vuole sia dichiarato il valore dell’acquisto e Finmeccanica non lo rivela.

Resta, in ogni caso, l’importanza del contratto che va ad aggiungersi alle buone performance di AgustaWestland anche più recenti, con la vendita di macchine dedicate al soccorso in mare e su terra negli ultimi sette, otto mesi.

© riproduzione riservata