Il mercato degli immobili è finalmente in ripresa
La richiesta vede soprattutto capannoni e laboratori per le imprese del nostro territorio (Foto by archivio)

Il mercato degli immobili è finalmente in ripresa

I numeri sono in rialzo, in provincia di Varese, per le locazioni di strutture produttive

Leggera ripresa in provincia di Varese, per il mercato degli immobili per le imprese, come capannoni e laboratori, mentre è in difficoltà quello degli uffici.
L’Ufficio Studi del gruppo Tecnocasa ha effettuato un’analisi sul settore degli immobili per l’impresa dalla quale è emersa, nei primi mesi del 2016, una leggera ripresa del mercato degli immobili per aziende, soprattutto nel sud della provincia di Varese, come ad esempio a Origgio, Caronno Pertusella e Saronno.
I dati positivi arrivano in particolare sul segmento delle locazioni, ma c’è interesse da parte di investitori e utilizzatori, ovvero società che operano con l’estero, anche per l’acquisto di capannoni attraverso aste o trattando direttamente con le società di leasing.

«Questo - sottolineano dall’Ufficio Studi di Tecnocasa - permette di spuntare prezzi molto vantaggiosi; la domanda si orienta sui capannoni tra i 400 e i 600 metri quadrati, in buono stato e che non necessitino di interventi di ristrutturazione; nel caso fosse così, si spuntano prezzi di locazione intorno ai 20 euro al mq annuo». Per quanto riguarda i capannoni nuovi, i prezzi fanno registrare un incremento dello 0.3% se vicini alle arterie di comunicazione e dell’1.8% per l’affitto; se lontani dalle arterie di comunicazioni, i prezzi scendono dello 0.3%, mentre l’affitto cresce dell’1.2%.

I prezzi dei capannoni usati vicini alle arterie di comunicazione calano dell’1.8%, mentre il prezzo della locazione sale dello 0.8%. I canoni di affitto oscillano in media tra i 30 e i 50 euro al mq annuo; le zone industriali preferite sono quelle che sorgono lungo arterie di collegamento come l’autostrada Milano Como e l’Autolaghi Milano Varese, in corrispondenza in particolare dei Comuni di Origgio e Saronno, dove peraltro sorge un importante polo farmaceutico. I prezzi oscillano tra i 950 e i 1000 euro al metro quadro per i capannoni costruiti dopo il 2011 e intorno ai 600 euro al mq per quelli realizzati antecedentemente.
«In zona - osservano da Tecnocasa - c’è molta offerta di nuove costruzioni, ma a meno che non siano immesse sul mercato a prezzi particolarmente contenuti, sono poco considerate dagli investitori a causa dei rendimenti decisamente bassi ottenibili».

Per quanto riguarda i laboratori, i prezzi calano dello 0.8%, mentre crescono del 3.8% i canoni di locazione; per i negozi invece, i prezzi diminuiscono dello 0.7% per gli esercizi commerciali che si trovano su vie di passaggio e del 1.6% per quelli su vie non di passaggio, mentre risultano stabili i canoni di affitto. In difficoltà il mercato degli uffici, «sia - spiegano da Tecnocasa - a causa dei canoni di locazione troppo elevati richiesti dai proprietari e sia a causa della bassa qualità dell’offerta». Tra i Comuni più richiesti ci sono Caronno Pertusella, e Saronno; in quest’ultimo Comune si preferiscono le zone semicentrali per evitare problemi legati alla presenza della zona a traffico limitato e alla scarsità di parcheggio. «Interessano anche le location posizionate lungo la via Varesina e lungo la Saronnese - prosegue l’Ufficio Studi - e la disponibilità di spesa di chi cerca uffici in acquisto si aggira attorno agli 80 o 100 euro al mq annuo. A cercare sono in particolare studi professionali e società di servizi su tagli non superiori ai 100 o 150 mq, con aree di parcheggio; a Caronno partiranno a breve degli interventi mix di uffici, commerciale e residenziale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA