Lunedì 28 Gennaio 2013

Ritrovato il borsone del turista
Era sull'aereo di Vittorio Missoni

SUMIRAGO La svolta nelle indagini sulla sparizione del velivolo con a bordo Vittorio Missoni potrebbe partire dall'attrezzatura sportiva di Giorgio Neri.
Il turista bolognese aveva raccontato a La Provincia di Varese che il suo borsone per fare kite surf era stato imbarcato proprio sull'aereo su cui viaggiavano Missoni, la compagna Maurizia Castiglioni e gli amici Elda Scalvenzi e Guido Foresti. Lo stesso borsone che è stato ritrovato sull'isola di Curacao.
Per problemi di spazio invece, lui e la compagna vennero fatti salire sul volo successivo. «Se avessero fatto il contrario e imbarcato prima noi al posto dei bagagli - aveva raccontato - adesso non saremmo qui a raccontarlo». Non avrebbe potuto ripercorrere i minuti successivi alla scomparsa del piccolo velivolo dal radar.
Quando il pilota del suo aereo «si è abbassato e ha iniziato a compiere dei giro intorno all'area indicata dalla torre di controllo». La paura che li ha praticamente immobilizzati «potevamo esserci noi al loro posto». E l'amarezza per non aver visto niente «il mare era mosso e noi volavamo troppo alti per poter distinguere il bianco della carcassa di un aereo da quello della schiuma delle onde».
Il borsone di Giorgio Neri è stato trovato il 10 gennaio da un turista tedesco che è rimasto ancora qualche giorno sull'isola ed è poi tornato in Germania. Da lì ha mandato una mail all'indirizzo trovato sulla targhetta: quello del turista emiliano.

m.butti

© riproduzione riservata