Mercoledì 27 Marzo 2013

«Quel limite di dieci all'ora
rovina ambiente e credibilità»

SANGIANO A dieci chilometri all'ora per cinque metri? A Sangiano è possibile. Lo testimonia una lettera inviata in redazione da un nostro lettore. Colpito dalla segnaletica in un punto del paese dove sono in corso alcuni lavori, Clemens Wittwehr ha tratto alcune conclusioni e ha inviato a La Provincia le sue riflessioni con tanto di foto.

«Mi confermerete che l'unica interpretazione possibile è che le autorità esigono dai conducenti delle migliaia di macchine che passano ogni giorno che frenino a 10 km/h per cinque metri, per poi riaccelerare» scrive Wittwehr. Che aggiunge un paio di considerazioni: «Se tutti i conducenti davvero rispettassero questi segnali (frenando a 10 km/h per cinque metri), ci sarebbe uno spreco incredibile di carburante, guarnizione di freni, gomme. Ogni giorno, con le conseguenze ambientali conosciute».

«Però - prosegue il nostro lettore - siccome nessuno rispetta i segnali in questione (mettetevi lì un attimo e mi darete ragione) l'esposizione di questi cartelli irrealistici ha un solo risultato: dimostrare ai cittadini che lo stato se ne frega, e che è totalmente giustificabile ignorare ogni regola emessa dalle autorità. Così tutti devono pensare: "Se mi prendono in giro con questi segnali, perché dovrei rispettare altre regole o leggi?" Alla fine, con i segnali irritanti del genere lo Stato mina la sua credibilità. Era quella l'intenzione?». A ciascuno le sue valutazioni.

Commenta questa notizia anche sulla nostra pagina Facebook

b.melazzini

© riproduzione riservata