Martedì 21 Maggio 2013

Rave party nei boschi
Arrivano i carabinieri

CUGLIATE FABIASCO Carabinieri in azione hanno sventato un mini-rave party che avrebbe dovuto animare l'ultimo weekend a Cugliate Fabiasco. Gli investigatori della stazione di Marchirolo, coordinati dalla Compagnia di Luino, hanno denunciato una ventina di ragazzi per il reato di invasione di terreni ed edifici. Giovani provenienti dalla zona attorno a Marchirolo ma anche ad Luino, Montegrino Valtravaglia, Germignaga, Brezzo di Bedero, Orino, Germignaga, Gavirate, Cassano Magnago, Sesto Calende, Curiglia Monteviasco.

Approfittando del luogo molto appartato, i ragazzi avevano messo in piedi tra sabato e domenica un rave party in una zona boschiva di via Cunardo. Un piccolo campo protetto dai rami della fitta vegetazione dove trascorrere la nottata a ritmo di musica assordante e fiumi di alcol. Una serata da sballo in mezzo alla natura, allestita con il solito tam tam tra amici e conoscenti senza avere il minimo straccio di un'autorizzazione da parte del Comune di Cugliate Fabiasco. Fatto sta che i ragazzi erano pronti a ballare tutta la notte abusivamente e senza il tempestivo intervento delle forze dell'ordine il concerto con tanto di musica ad alto volume si sarebbe svolto tranquillamente.

Gli investigatori, però, si sono accorti per tempo dei movimenti un po' inusuali di macchine in una zona abitualmente poco frequentata. A quel punto i carabinieri della Compagnia di Luino si sono presentati in zona e si sono attivati interrompendo la festa sul più bello. Sono stati ritrovati alcol, birre, alimenti di ogni genere, nonché un gruppo elettrogeno che alimentava un impianto stereo a cui erano collegate quattro casse acustiche, tipo quelle utilizzate per un concerto.

b.melazzini

© riproduzione riservata