Mercoledì 12 Marzo 2008

Le Porsche rubate rivendute a pezzi su Internet

LOMAZZO - Secondo gli agenti della Polizia stradale di Como il suo obiettivo era quello di smontare  pezzo per pezzo due Porsche che erano nella sua disponibilità (automobili entrambe rubate in provincia di Varese) per poi rivendere il tutto su internet.
Nei guai, denunciato in procura con l’accusa di ricettazione e riciclaggio, è finito un quarantenne di Lomazzo. Da quanto è stato possibile ricostruire, le indagini da parte degli agenti della polizia stradale erano finalizzate a monitorare l’attività degli autodemolitori della nostra provincia. In realtà, da questo filone, è emersa l’attività di una persona che a Lomazzo aveva nella sua disponibilità una Porsche che gli accertamenti della Polstrada hanno accertato essere stata rubata lo scorso 17 febbraio a Varese. Gli agenti hanno quindi fatto una perquisizione nell’abitazione e nel garage dell'uomo, dal quale è spuntata una seconda Porsche, anch’essa risultata rubata in provincia di Varese. Le due vetture, esemplari di recente costruzione, erano una 944 e una 924 il cui furto era stato regolarmente denunciato alle forze dell’ordine. Secondo quanto gli inquirenti contestano all’uomo, il suo obiettivo era quello di vendere sul portale Ebay i pezzi di ricambio di entrambe le automobili di grossa cilindrata.
Nei confronti del quarantenne, che viene considerato responsabile dell’occultamento dei documenti di proprietà delle vetture, è scattata anche la denuncia per ricettazione e riciclaggio.

f.delpiano

© riproduzione riservata