Anno nuovo, nuove sfide. «Noi vicino alle aziende»

Anno nuovo, nuove sfide. «Noi vicino alle aziende»

Il presidente Galli e i pilastri che certificheranno l’impegno di Confartigianato

È pronta a lanciare le sfide per il nuovo anno Confartigianato Imprese Varese: «Industria 4.0, nuovi mercati e riqualificazione del capitale umano: saremo al fianco delle aziende» dichiara Davide Galli, presidente di Confartigianato Varese tracciando le linee guida sulle quali l’associazione delle piccole e medie imprese varesine punterà nel 2017 per affermare la ripresa di Varese e delle sue imprese.

Sono dunque quattro i pilastri sui quali poggerà l’impegno di Confartigianato Varese nel 2017, l’anno che alcuni ritengono strategico per il consolidamento degli attuali, seppur ancora timidi, segnali di ripresa: il rafforzamento delle reti e delle relazioni con il territorio e le pubbliche amministrazioni; la valorizzazione e la riqualificazione del capitale umano; l’accompagnamento alla rivoluzione dell’industria 4.0 e l’assistenza nell’esplorazione di nuovi mercati. «Quattro pilastri che riteniamo strategici e sui quali è necessario investire: noi siamo pronti a fare la nostra parte» sottolinea Davide Galli, ribadendo la volontà di proseguire lungo le direttrici tracciate dall’associazione nel corso del 2016.

Il dialogo

E il dialogo resterà uno degli strumenti più importanti per arrivare a soluzioni condivise: «I cambiamenti sono inevitabili, metteremo in campo tutte le nostre professionalità per aiutare le aziende ad affrontarli nel migliore dei modi. E non mancheremo di far sentire la loro voce su tutti i tavoli decisionali», prosegue Galli, annunciando in proposito un’azione istituzionale nuova, che andrà a consolidare il dialogo fra imprese e territorio: «Nei primi giorni dell’anno inizieremo un nuovo viaggio tra i capannoni e le officine per capire direttamente dalla voce degli imprenditori come città, comuni e provincia possano sostenere la loro attività e come, viceversa, le imprese possano essere parte attiva nel rafforzare i territori».

Il sostegno

Il territorio deve diventare dunque un alleato sul quale puntare e quello che serve è un confronto continuativo con il mondo imprenditoriale, al fine di maturare insieme le strategie più idonee al reciproco supporto: «In questo senso ribadisco l’appello a Regione Lombardia e a società Pedemontana Lombarda affinché l’impegno a incentivare l’utilizzo dell’autostrada da parte delle imprese possa tradursi il prima possibile in una effettiva riduzione dei pedaggi». Perché se imprese e territori vanno di pari passo, la crescita è reciproca.

E sostenere le imprese, anche con un’offerta di servizi completa e di facile accesso, significa garantire a chi le guida la possibilità di riversare il massimo delle energie su competitività e crescita: «Il 2017 sarà l’anno della ripresa? – conclude Galli – non possiamo solo sperarlo, dobbiamo volerlo. E dobbiamo portare il territorio a diventare il primo alleato delle imprese che possono garantirne il benessere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA