Infertilità, se ne parla il 21 novembre
Sabato 21 novembre Procrea presenterà alle copie alla ricerca di un figlio le possibilità offerte attualmente dalla scienza

Infertilità, se ne parla il 21 novembre

Il centro di medicina della riproduzione ProCrea organizza un incontro dal titolo “Trattamenti e accompagnamento nell’infertilità”. Evento gratuito previa iscrizione

È in programma sabato 21 novembre l’incontro dal titolo “Trattamenti e accompagnamento nell’infertilità”. Promosso dal centro di medicina della riproduzione ProCrea di Lugano (www.procrea.ch), l’appuntamento vuole presentare alle coppie che sono alla ricerca di un figlio le possibilità che la medicina e la scienza offrono facendo chiarezza sulle opportunità a disposizione per arrivare al coronamento del sogno di diventare genitori.

Le cause
«Una corretta informazione è alla base di un corretto percorso verso la gravidanza», premette Marina Bellavia specialista in Medicina della riproduzione del centro ProCrea. «Molti sono i fattori che possono comportare difficoltà ad un concepimento. Dall’età alla presenza di infezioni o malattie per arrivare fino agli stili di vita: ogni elemento deve essere tenuto nella giusta considerazione per arrivare ad individuare il problema che ostacola la gravidanza. E a questo si arriva attraverso un’accurata anamnesi familiare, esami specifici ed analisi genetiche mirate».

Le terapie
Individuata la causa, c’è la terapia. «Non esiste un’unica e univoca risposta ad un determinato problema di infertilità», premette Bellavia. «La terapia deve essere mirata e personalizzata perché la gravidanza non è l’esito di un’equazione matematica, bensì il risultato di un percorso che la coppia fa insieme agli specialisti. Ci sono casi in cui sono sufficienti delle minime indicazioni e situazioni dove è necessario ricorrere ad una fecondazione in visto oppure ricorrere ad una fecondazione eterologa da seme maschile o da donatrice». È comunque un cammino che, afferma la specialista di ProCrea, «viene fatto insieme. Medici, biologi e aiuto medico si mettono al servizio della coppia».

Per partecipare
La partecipazione all’incontro è gratuita e aperta a tutti previa preiscrizione alla segreteria di ProCrea. Chi fosse interessato a partecipare è invitato a chiamare il numero +41 91 92455 55, oppure a mandare una e-mail all’indirizzo: [email protected] indicando come oggetto “Giornata Porte Aperte sabato 21 Novembre 2015” per confermare la propria presenza.

Il programma
Alle 14, apertura del centro con presentazione di ProCrea da parte del direttore Gian Piero Brunello. Marina Bellavia e Alessandro Verza specialisti in Medicina della riproduzione parleranno dei “Trattamenti della Pma”; Giuditta Filippini, specialista in Genetica medica spiegherà cosa sono le “Analisi genetiche in Pma” mentre Federico de Angelis e Simona Cuomo, biologi illustreranno “La biologia nella medicina della riproduzione”. Infine ci sarà la testimonianza di Michela Mondoloni, aiuto medico, che spiegherà “L’accompagnamento durante i trattamenti”. Al termine della conferenza ci sarà la possibilità di visitare il centro e di incontrare gli specialisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA