Alessia Orro realizza un sogno: «Volevo l’Uyba già da bambina»
La palleggiatrice classe 1998 Alessia Orro e il presidente della UYBA Giuseppe Pirola (Foto by volleybusto.com)

Alessia Orro realizza un sogno: «Volevo l’Uyba già da bambina»

La palleggiatrice, presenza fissa in nazionale, abbraccia il biancorosso: «Felice di ritrovare Mencarelli: gli devo tutto»

18 luglio 1998 è la data da segnare sul calendario in casa Yamamay. È quella che corrisponde alla nascita di Alessia Orro, la nuova giovane palleggiatrice biancorossa. Si aggiunge quindi l’ennesima pedina al roster bustocco. La scelta di Orro risponde esattamente ai requisiti del progetto biancorosso. Italiana, talentuosa, giovanissima ma già con esperienza, l’atleta di Oristano è una delle pedine fisse della nazionale maggiore, con cui esordì già nel 2015 e di cui tuttora continua a far parte con profitto.

Una carriera legata a Club Italia dove nel 2013/14 inizia a giocare da palleggiatrice e a scalare le classifiche di gradimento di pubblico e tecnici: passa dalla B1 alla A2 con coach Mencarelli, poi disputa gli ultimi due campionati di A1, collezionando minuti importanti ad alto livello. Con la nazionale Under 18 vince la medaglia d’oro al campionato mondiale nel 2015, competizione in cui conquista il bronzo anche con la rappresentativa Under 20.

Ecco le sue prime dichiarazioni dopo la firma: «Se sono qui è perchè da quando ero piccola a casa sul divano a guardare le partite della UYBA in tv sognavo questo momento. La mia prima esperienza fuori dal Club Italia non mi spaventa: mi sento matura e voglio portare in alto questa squadra. La presenza di Mencarelli è fondamentale: gli devo tutto perchè giocavo in altri ruoli ed è stato lui a scoprire le mie doti al palleggio e a cambiarmi ruolo. Mi ha seguita con grande cura e mi ha cresciuta nel Club Italia e in nazionale. Ritrovarlo sarà speciale, così come sarà bello giocare con tante ragazze che conosco molto bene: essere un gruppo coeso e di amiche ci aiuterà. Quest’estate dovrò incastrare gli impegni azzurri con il mio esame di maturità in Scienze Umane, ma non vedo l’ora di iniziare la mia avventura nella UYBA».

Per tutti gli appassionati intanto sono pronti due nuovi campi da beach volley all’ombra del Palayamamay.

Soddisfatto il presidente Giuseppe Pirola: «Dopo il successo del torneo indoor, ho pensato che sarebbe stato bello portare la sabbia all’esterno per l’estate, con due campi aperti tutti i giorni ed illuminati anche per la sera. Ringrazio Marta Menegatti, testimonial di Unet Energia Italiana e nostra ambasciatrice dell’energia pulita nel mondo: mi ha dato la spinta per realizzare questo nuovo progetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA