Basile prosegue con i nuovi soci. E ora conta solo il derby
Russo, Reeser e Basile (Foto by Archivio)

Basile prosegue con i nuovi soci. E ora conta solo il derby

Dopo le dimissioni di Taddeo, nel pomeriggio aria tranquilla ad Albizzate per l’allenamento in preparazione a Varese-Como

Nella mattinata di ieri, con una nota stampa ufficiale, il Varese Calcio ha preso atto delle dimissioni di Aldo Taddeo dalla carica di presidente, arrivate lunedì sera: «Ringrazio Aldo per la passione e le energie spese in questi mesi per il Varese - le parole del vicepresidente Basile - Lo ringrazio per aver creduto nel progetto Varese e di aver condiviso e scritto con me, fianco a fianco, alcune pagine della storia biancorossa. Insieme ai soci Reeser e Russo rispettiamo la sua scelta e la comprendiamo, convinti di proseguire su quel filo conduttore che vuole riportare il Varese in alto».

Nel pomeriggio, invece, il primo allenamento verso il derby. Ad Albizzate si respirava un’aria molto più tranquilla, serena: squadra in campo a lavorare (parte atletica col professor Improta, tecnica e partitella su metà campo con mister Iacolino), fuori dal campo tutto il gruppo dirigenziale.

Tra loro Matt Reeser, rientrato in Italia e subito vicino alla squadra: trovata casa in città, l’imprenditore della TSI (Tri Source International) è pronto a entrare in pieno nelle operazioni biancorosse.

Per la posizione di presidente, attualmente vacante, non c’è fretta: c’è Varese-Como, il derby dei derby, e tutto il resto può attendere. Nei prossimi giorni comunque verrà fissata la data del CdA che ratificherà ufficialmente le dimissioni di Taddeo, prima del passaggio delle quote societarie nelle mani del vicepresidente Basile.

In sede, poi, si lavora senza intoppi: contatti con nuovi sponsor, organizzazione per il derby, programmazione per scuola calcio e settore giovanile.

Come detto, però, ora tutti i pensieri e le energie sono rivolte al derby. I tifosi contano le ore che separano da domenica, quando entrerà in campo la maglia rossa e pantaloncini bianchi a difendere l’onore della città: perché no, anche con un nuovo sponsor di maglia che guidi la stagione biancorossa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA