Daniele Cavaliero saluta la Openjobmetis Varese
Daniele Cavaliero concluderà la stagione attuale a Triest (Foto by archivio)

Daniele Cavaliero saluta la Openjobmetis Varese

Il capitano biancorosso concluderà la stagione attuale a Trieste, con cui firmerà un contratto biennale. Alle 17 al PalA2A per salutare compagni, staff e dirigenza

Daniele Cavaliero saluta Varese. Il capitano biancorosso, dopo due stagioni sotto il Sacro Monte, concluderà la stagione attuale nella sua Trieste, con cui firmerà un contratto biennale. Le “avances” di Trieste erano note ormai da settimane, e Cavaliero ha così deciso di accettare (nonostante avesse un contratto in essere con Varese fino al 2019), unendosi alla sua nuova squadra a partire dagli imminenti playoff di Serie A2, con i triestini impegnati nel tentativo di tornare in massima serie. Oggi Daniele sarà presente all’allenamento delle 17 al PalA2A, un momento in cui saluterà i suoi compagni di squadra, staff e dirigenza prima di imbarcarsi in questa nuova avventura, tornando a respirare l’aria di casa. Lascia Varese dopo due stagioni difficili ed intense. A lui un sincero augurio per la sua prossima avventura.

Qui il comunicato della società biancorossa
La Pallacanestro Openjobmetis Varese e Daniele Cavaliero hanno raggiunto un accordo per la rescissione consensuale del contratto che legava l’atleta di Oggiono al club biancorosso. L’accordo è stato preso su espressa richiesta del giocatore che così potrà tornare alla Pallacanestro Trieste, squadra nella quale è cresciuto. La Pallacanestro Openjobmetis Varese, ringraziando Daniele per l’impegno profuso con la maglia di Varese e comprendendo le ragioni della sua richiesta, augura al giocatore le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera.
Queste le parole di Daniele Cavaliero: «Quelle che vivo in queste ore sono sensazioni contrastanti, diverse tra di loro. Da una parte l’emozione di poter tornare a vestire la maglia della mia città, Trieste, dall’altra invece il grande dispiacere di lasciare una città che in questi due anni ho imparato ad amare. E questo grazie ai momenti belli e soprattutto a quelli più difficili: è in queste situazioni, infatti, che si scoprono le persone vere che tengono a questo club. E qui a Varese ce ne sono tante. Il dispiacere di lasciare una società come la Pallacanestro Varese è enorme, ma si tratta di una scelta di cuore. Lasciare una città e la gente a cui mi sono affezionato è molto più difficile che scrivere queste parole. Vi lascio però in buone mani perché, conoscendo la caratura dell’uomo e del professionista, Giancarlo Ferrero sarà un grande capitano per questo club. Varese per me rimarrà sempre un posto speciale. Un grazie di cuore a Toto Bulgheroni, Claudio Coldebella, agli sponsor e ai consorziati di Varese nel Cuore, ai miei compagni, ai ragazzi dello staff e a tutti quelli che lavorano in sede».


© RIPRODUZIONE RISERVATA