Groenewegen vince 17 anni dopo Zanini. Froome festeggia e entra nella storia
Froome brinda a Parigi: il britannico del Team Sky è (ancora) campione

Groenewegen vince 17 anni dopo Zanini. Froome festeggia e entra nella storia

Il 23 luglio del 2000 “Zazà” trionfò sul traguardo degli Champs Elysees. Il britannico è il 7o a vincere il Tour senza conquistare tappe

La sfilata sugli Champs Elysees sorride all’Olanda e alla Lotto NL Jumbo: a Parigi vince in volata Dylan Groenewegen, campione olandese 2016, che con uno sprint potente anticipa Andrè Greipel ed Edvald Boasson Hagen. Settimo Davide Cimolai, il primo italiano nell’ordine d’arrivo, decimo Daniele Bennati, dodicesimo Sonny Colbrelli. Per Groenewegen, classe 1993, è la 19esima vittoria in carriera, la prima al Tour de France e soprattutto la prima in un grande Giro.

Per il team Lotto NL Jumbo è il secondo successo in questo Tour dopo quello di Primoz Roglic nella tappa del Galibier. Ma soprattutto, la squadra quest’anno detiene un record particolare, avendo vinto le tappe di chiusura sia al Giro d’Italia che al Tour de France: Jos van Emden vinse la cronometro da Monza a Milano lo scorso 28 maggio, ieri Dylan Groenewegen si è imposto sullo storico traguardo di Parigi. E lo ha fatto 17 anni dopo Stefano Zanini, che nel 2000 ottenne una delle vittorie più importanti della sua carriera proprio sugli Champs Elysees: era esattamente il 23 luglio, proprio come ieri, e allora con uno sprint stupendo “Zazà” batté nientemeno che sua maestà Erik Zabel.

Chris Froome vince il quarto Tour de France in carriera, il terzo consecutivo, e si porta a un solo Tour da leggende come Anquetil, Merckx, Hinault e Indurain. Froome diventa così il settimo corridore nella storia del Tour a vincere la classifica generale senza vincere una tappa nell’edizione.

Nella notte, invece, buone notizie per i varesini in Cina: Luca Chirico ha chiuso al secondo posto l’ottava tappa del Tour of Qinghai Lake, perdendo di pochissimo in volata contro l’ucraino Oleksandr Polivoda. Chirico era già stato settimo durante la quarta frazione.

Alla fine di questa corsa a tappe di 13 frazioni mancano ancora cinque giorni, in cui Chirico andrà alla caccia della classifica generale. Per Chirico, che l’anno prossimo tornerà in Italia per correre con l’Androni Giocattoli, un’altra soddisfazione in questa stagione di ripartenza.
ORDINE D’ARRIVO
1. Dylan Groenewegen (Ned), 2. Andrè Greipel (Ger), 3. Edvald Boasson Hagen (Nor), 4. Nacer Bouhanni (Fra), 5. Alexandre Kristoff (Nor).
CLASSIFICA GENERALE
1. Chris Froome (Gbr) in 86h20:55; 2. Rigoberto Uran (Col) a 0:54, 3. Romain Bardet (Fra) a 2:20, 4. Mikel Landa (Spa) a 2:21, 5. Fabio Aru (Ita) a 3:05, 6. Daniel Martin (Irl) a 4:42, 7. Simon Yates (Gbr) a 6:14, 8. Louis Meintjes (Rsa) a 8:20, 9. Alberto Contador (Spa) a 8:49, 10. Warren Barguil (Fra) a 9:25.


© RIPRODUZIONE RISERVATA