«Il Como alla 2a? Nessuna paura»
Mister Salvatore Iacolino guarda lontano: davanti a lui c’è tutto il cammino che aspetta il suo Varese (Foto by Archivio)

«Il Como alla 2a? Nessuna paura»

È subito derby, ma Iacolino guarda l’insieme: «Le prime tre giornate indirizzano tutto»

Varese-Como alla seconda giornata. Basta citare questa partita per capire il tipo di partenza che aspetta la squadra di Salvatore Iacolino, che debutterà contro il Borgaro Nobis il 3 settembre.

Un avvio che il tecnico siciliano commenta così: «Non sarà una partenza di campionato facile e ad essere sincero avrei preferito che fosse un po’ più morbida. Però noi siamo il Varese, non abbiamo paura di nessuno e giocheremo contro chiunque per vincere». Entrando nello specifico, il tecnico biancorosso spiega i motivi per cui considera l’avvio particolarmente complicato: «Noi dobbiamo crescere come squadra, soprattutto perché le prime tre di campionato serviranno per indirizzare tutta la stagione e la mia esperienza mi ha insegnato che in questo girone, storicamente, chi parte bene e accumula una buona quantità di punti incontra molte meno difficoltà nel proseguo del campionato. Quindi questo sarà il nostro compito, iniziando dalla trasferta di Borgaro Torinese su un campo stretto e su cui è complicato giocare».

Poi il Como, il 10 settembre al Franco Ossola: «Si tratta della partita più sentita e importante, ma per noi è un bene affrontarli subito; sarà dura, ok, ma da quello che ho sentito hanno iniziato tardi e stanno avendo delle difficoltà». Sul ritorno del 14 gennaio: «Potrebbe essere una partita già decisiva? Potrebbe, ma dovrà dirlo il campo». Poi Casale, Pro Sesto e Inveruno, che completano il momento più duro del calendario secondo Iacolino, attento a sottolineare il ruolo che il suo Varese dovrà avere: «Io sono convinto della forza della mia squadra e credo che dipenderà tutto da noi; se il Varese farà il Varese le difficoltà che sicuramente troveremo sul nostro cammino le supereremo. Ma solo se saremo il Varese, solo se cresceremo».

Discorso che vale per tutte le partite della stagione, anche quelle che sulla carta potrebbero impensierire Ferri e compagni: quelle contro il Gozzano – che l’anno scorso ha battuto i biancorossi nella finale dei playoff – del 18 ottobre e del 21 febbraio, quelle con il Chieri al penultimo appuntamento d’andata e ritorno, e infine quelle dei derby con Caronnese e Varesina. I rossoblù di Caronno Pertusella verranno affrontati alla decima giornata – prima a Masnago e poi al Comunale di Caronno – mentre quelli di Venegono Superiore all’ultima giornata. Parlando del match contro le fenici sarà interessante vedere l’ex 10 biancorosso Marco Giovio – attuale 10 della squadra di mister Marco Spilli – alla sua prima apparizione da ex al Franco Ossola, cosa che avverrà il 17 dicembre. Il tutto senza dimenticare l’accoppiata Borgosesia - Folgore Caratese, d’affrontare una dopo l’altra alla quattordicesima e alla quindicesima giornata. Sempre e comunque in stile Varese: con rispetto, ma senza alcun timore.

Il calendario del Girone A

Il calendario del Girone A


© RIPRODUZIONE RISERVATA