Pazze farfalle, il terzo posto sfuma. Vittoria quasi in tasca, poi crollo e ko
Il saluto al Palayamamay di Carlo Parisi, indimenticabile ex (Foto by Varese Press)

Pazze farfalle, il terzo posto sfuma. Vittoria quasi in tasca, poi crollo e ko

Uyba avanti 2-1 e 22-16 nel quarto set: Scandicci risale, pareggia e vince al tie break. Alla fine tutta la festa è del grande ex Parisi

Una bella ma pazza Unet E-Work Busto Arsizio: nella serata di ieri, le farfalle di coach Mencarelli perdono al tie-break con Scandicci quella che è la gara decisiva per il terzo posto in graduatoria e l’assegnazione degli accoppiamenti di Coppa Italia dopo essere state a un passo per imporsi sul 3-1.

Che sia una giornata strana lo si intuisce sin dalle prime battute perchè i primi 4 punti della partita sono tutti a trazione casalinga, il divario aumenta ulteriormente fino al 6-1 grazie ai punti di Diouf e Berti mentre coach Carlo Parisi (grande ex della partita) è già costretto a chiamare il primo timeout. Il refrain non cambia, le biancorosse in attacco sono un rullo compressore mentre le toscane sbagliano approccio al match e pagano dazio come dimostra il 25-16 finale.

La partita sembra invertirsi totalmente sin dall’inizio del secondo: Haak è inarrestabile e mette a segno punti e giocate di prim’ordine, il distacco iniziale va subito 0-3, e permane fino al 6-9 che è preludio dell’allungo toscano perchè Scandicci vola e si piazza comoda sull’8-17 mentre l’Uyba forse ha staccato la spina e lascia andare la seconda frazione fino al 14-25 che ristabilisce la parità.

Si ricomincia e la spina bustocca non si è ancora riattaccata perchè è ancora Scandicci ad allungare sul 2-6 sotto i colpi imponenti di Haak e De La Cruz. Orro e Bartsch però mettono a segno grandi difese e aiutano Busto Arsizio a riavvicinarsi prima, a pareggiare poi sul 12-12 e a tornare mentalmente in partita. La partita è bellissima, ora avanzano le biancorosse, ora le toscane, si va ai vantaggi e a imporsi è ancora Busto Arsizio dopo aver salvato un set point avversario: 26-24 e 2-1 Uyba.

Il quarto è forse ancora più strano e mette in evidenza limiti psicologici di una squadra che sta facendo innamorare i propri tifosi per i bellissimi risultati, eppure c’è margine perchè, e andiamo subito alla fine, l’Uyba passa dal 22-16 al 24-26 che regala il tie break e nuove emozioni in una serata di sport bellissima. Il finale però parla ancora toscano, la Unet E-Work Busto Arsizio è meno fresca e lucida della formazione di coach Parisi che si impone col punteggio di 9-15, per le biancorosse la soddisfazione di una bella gara e il rammarico di aver lasciato due punti e il terzo posto per strada quando erano davvero a un passo.

Sabato match di Coppa Italia con avversario che sarà definito dopo le partite di oggi e la classifica al termine del girone di andata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA