Martedì 22 Luglio 2014

«Ti abboni con la famiglia?

Uno dei figli entra gratis»

Le giocatrici della Unendo Yama con i mattoncini Lego

Tutti insieme Busto. Fino a ieri era “solo” uno dei cori più gettonati dalla tifoseria dell’Unendo Yamamay. Oggi è lo slogan della campagna abbonamenti (al via stamattina alle 10 con la fase dedicata ai rinnovi delle vecchie tessere) ma anche di una serie di eventi che dureranno per tutta la stagione, e che vedranno i tifosi biancorossi sempre più protagonisti insieme alle farfalle. «Dai nostri tifosi otteniamo sempre riscontri incredibili - spiega Giorgio Ferrario, responsabile dell’ufficio stampa e new media della Futura Volley - Riscontri che sono anche di tipo sociale, visto che attorno all’Unendo Yamamay si creano amicizie e aggregazione tra le persone. Stando così le cose, è giusto che, insieme alla squadra, in primo piano vadano anche i nostri tifosi».

Fenomeno sociale

Oggi prende il via una campagna abbonamenti che, stando all’atmosfera che si respira tra i tifosi biancorossi, si preannuncia di grande successo. Certo, ne è passato di tempo da quando, come ricorda Ferrario, «si creavano code chilometriche perché la campagna abbonamenti non era ancora gestita con gli attuali sistemi informatici». Con l’avvento della sinergia con Ticketone tutto si è semplificato, ma nel frattempo l’Unendo Yamamay è diventata un fenomeno sociale, capaci di avvicinare al volley migliaia di persone del nostro territorio, ma non solo: «Negli scorsi anni abbiamo avuto anche qualche abbonato dalla Svizzera e dalla zona di Pavia - ricorda Ferrario - Per le singole partite arrivano tifosi anche da più lontano: da Genova, da Brescia, dal Veneto». Un pubblico eterogeneo e a misura di famiglia. Proprio alle famiglie è dedicata una delle promozioni più convenienti di questa campagna abbonamenti: per ogni nucleo familiare composto da genitori più figli, per uno dei figli la tessera è in omaggio (promozione valida solo per il secondo anello).«Ma stanno riscuotendo successo anche le vantaggiose promozioni di Unendo Energia - fa sapere Ferrario - Oltretutto l’iter è velocissimo: basta presentare l’ultima bolletta dell’energia, e nel giro di un quarto d’ora si esce dal palazzetto con il nuovo contratto e l’abbonamento all’Unendo Yamamay a prezzi davvero stracciati».

Sono già arrivate molte richieste anche per il primo anello numerato, il nuovo settore ricavato nelle zone centrali dei rettilinei di primo anello. Facile prevedere che andranno a ruba.

Foto e lego

È legata agli abbonamenti anche la prima iniziativa dell’”evento lungo un anno” #tuttinsiemebusto: chi acquista l’abbonamento può far vedere a tutti la sua voglia di Unendo Yamamay postando su facebook la propria foto con la tessera appena acquistata (senza dimenticare il concorso fotografico in cui i tifosi pubblicano le loro foto dalle vacanze con sciarpe, maglie e vessilli biancorossi).

Ma l’Unendo Yamamay continua a essere un’autentica fucina di idee nel campo della comunicazione. Sta ottenendo riscontri entusiastici sui social network anche #UYBAmini, la storia a fumetti della “costruzione” dell’Unendo Yama 2014-15, con tutte le giocatrici realizzate con i mattoncini Lego (con tanto di divisa ufficiale e sembianze verosimili) inserite in scenari reali. Un’idea dello stesso Ferrario e del fotografo Gabriele Alemani. «Ci ha fatto piacere ricevere molti complimenti, soprattutto dagli appassionati di Lego - dice Ferrario - La cosa è nata come un gioco ma, visti i consensi, potrebbe avere sviluppi interessanti».

© riproduzione riservata