«Torino è in lotta e darà battaglia. Ma per noi conta essere in forma»
La Bpm Sport Management non vuole arrestare la sua corsa di avvicinamento alle Final Six di Torino (Foto by Archivio)

«Torino è in lotta e darà battaglia. Ma per noi conta essere in forma»

Bpm attesa in Piemonte, Baldineti non vuole cali: «Tappa importante per preparare le Final Six»

Un mese dalle Final Six di Torino e la Bpm Sport Management è pronta a testare la vasca del capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa a tre giornate dal termine della regular season 2016/2017.

Mastini favoriti sulla carta, ma è vietato sottovalutare il match, col Torino 81 che cercherà punti preziosi per la zona salvezza. È infatti bagarre in fondo alla classifica, con sette squadre in sei punti. I ragazzi di Baldineti, terzi in classifica nonostante la sconfitta contro la Pro Recco, continueranno, invece, la preparazione in vista proprio della fase finale, forti della bella prestazione contro i Campioni d’Italia.

Così alla vigilia del match il coach della Bpm: «Dopo l’ottima prova contro la Pro Recco, c’è in noi maggiore entusiasmo e consapevolezza di poter fare qualcosa di grande alle Final Six. In queste ultime due settimane ho visto i ragazzi ancora più motivati: oggi affrontiamo un avversario particolarmente motivato perché in lotta per la salvezza mentre noi non abbiamo problemi di classifica, nonostante ciò le tre prossime sfide di regular season saranno tappe intermedie di preparazione alla Final Six. Stiamo lavorando per arrivare in forma a quello che è il nostro principale obiettivo stagionale».

La pensa allo stesso modo anche il capitano Andrea Razzi: «Vogliamo continuare così, il mister ha incentrato la preparazione per arrivare al top della forma per le finali di Torino, di certo non sottovaluteremo le prossime partite di campionato. Quella contro il Torino ’81 non sarà una partita facile perché loro tra le mura amiche danno sempre del filo da torcere agli avversari, dovremo prestare attenzione in particolare a Vuksanovic, Rolle e Seinera, mancino con il quale sin dalle giovanili ho giocato tantissime volte contro».

Per capitan Razzi, infine, anche un elogio al Torino ’81 per il “Memorial Mattia Aversa”, andato in scena sabato scorso e che ha visto di fronte Serbia e Pro Recco: «Ho seguito con grande interesse sabato scorso il Memorial. Personalmente conoscevo molto bene Mattia Aversa, un uomo che ha reso grande la pallanuoto italiana».

Il fischio d’inizio alla Piscina Monumentale sarà come di consueto alle ore 18 sotto la direzione degli arbitri Stefano Riccitelli e Francesco Romolini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA