Una ripartenza. Da non sbagliare
La grinta di mister Salvatore Iacolino: il suo Varese non può perdere altri punti (Foto by Archivio)

Una ripartenza. Da non sbagliare

Il Varese ospita il Derthona ultimo in classifica: bisogna vincere. Iacolino cambia: dentro Battistello, Arca e Molinari

Una partita da non sbagliare. Senza troppi altri discorsi, si può riassumere così l’impegno odierno del Varese.

Al Franco Ossola arriva il Derthona, fanalino di coda del girone A e, mai come stavolta, il Varese non può permettersi alcun passo falso. Con tutto il rispetto per l’avversaria, che ha altrettanto bisogno di punti per tirarsi fuori dalla zona bassa della classifica, i biancorossi devono trovare oggi un nuovo punto di partenza nel proprio campionato prima che la distanza dalla vetta della classifica diventi davvero abissale. Non che ora sia contenuta.

Il Derthona ha un solo punto in classifica, ottenuto in casa contro il Como, e quattro sconfitte: contro Varesina, Folgore Caratese, Pro Sesto ed Arconatese. Il Varese di punti ne ha solo quattro in classifica, la vetta del girone è lontana 11 lunghezze e ormai c’è sempre meno margine d’errore. Il punto di svolta sembrava essere arrivato contro la Pro Sesto due settimane fa, con il sofferto successo per 4-3, ma il crollo di Inveruno ha vanificato ogni singolo sforzo. Il Derthona, seppur ultimo, non è una formazione da sottovalutare e ce lo conferma mister Iacolino: «Il Derthona va assolutamente preso con le pinze, perché non merita il punticino che ha in questo momento. Ha pareggiato con il Como ed ha perso all’ultimo con la Pro Sesto e la Folgore Caratese. La squadra è fisica, corre molto ed aggredisce, quindi non va sottovalutata».

Dal canto suo il Varese non è nelle condizioni di poter regalare qualcosa: «Noi vogliamo vincere e recuperare questa classifica deficitaria. Io ho fiducia, molta fiducia in questa squadra - prosegue Iacolino - e sono davvero convinto che faremo una grossa partita e che ci riprenderemo». La squadra sta bene, nonostante l’assenza di Palazzolo, ed i cambi di formazione saranno diversi: «Palazzolo ha ripreso a correre venerdì mattina, speriamo di averlo per la prossima. In settimana ci siamo allenati bene, i ragazzi stanno bene e hanno bisogno di giocare e di vincere per ritrovare il morale. Stiamo giocando benino, i risultati ci penalizzano, però resto fiducioso. E sì, ci saranno dei cambi di formazione: Battistello gioca sicuramente, così come Arca e Molinari, che non è ancora al 100% ma penso di poterlo schierare. Sicuramente qualcosa cambierà rispetto alle ultime domeniche».

In conclusione, il Varese torna a giocare dinanzi ai proprio tifosi dopo due domeniche di lontananza: «Chiediamo l’aiuto dei nostri tifosi - esclama Iacolino - perché questa è una partita delicatissima e vogliamo vincerla. Abbiamo bisogno di loro e l’apporto del tifo può essere determinante». Arbitrerà la sfida la signora Valentina Garoffolo della sezione di Vibo Valentia: il Varese si presenta senza squalificati ma con l’assenza di Ghidoni e Palazzolo per infortunio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA