Fare l’albero di Natale con un tocco di fantasia

Fare l’albero di Natale con un tocco di fantasia

Manca poco a Natale e la casa si accende di luci ed è il momento di pensare anche all’albero. E allora perchè non rompere gli schemi e invece del tradizionale, vero o finto che sia, abete natalizio non usare la fantasia?
Infatti, il mio suggerimento per quest’anno, in totale controtendenza, è di dare libero sfogo alla creatività e costruire un albero di Natale fuori dall’ordinario. Vi ricordate di quei tappeti in pelliccia bianca che andavano tanto di moda negli anni settanta e che sicuramente tanti di voi hanno collocato in salotto o in camera da letto? È giunto il momento di tirarli fuori dalla cantina. Per fare cosa? Costruire un albero di Natale di pelo, stilizzando il classico abete e ottenendo un albero a due dimensioni che potrà essere comodamente attaccato ad una parete o una porta.
Occuperà uno spazio minimo e, a differenza del maestoso abete incastrato tra il divano e la porta finestra del salotto, nessuno dei parenti o amici che frequenteranno la vostra casa per le feste incapperà nel pericolo, calice alla mano, di attaccarsi all’ultimo nastro dorato facendolo cadere sulla tavola degli aperitivi. Come si procede? Il principio di partenza è quello di stilizzare, quindi darete una forma di triangolo isoscele al vostro taglio, mi raccomando non equilatero altrimenti il risultato sarebbe una piramide egizia! Le dimensioni dovete sceglietele voi in base alla grandezza del tappeto che avete recuperato e allo spazio che avete deciso di dedicare alla vostra opera d’arte.
Se disponete di una parete intera potete abbondare magari con le dimensioni, senza tuttavia esagerare, ma nel caso di una porta vi converrà prima misurarla alla base e con le dovute proporzioni tagliare fino al vertice del triangolo che sarà la punta del vostro albero (ricordatevi l’effetto piramide egizia). Il risultato in ogni caso sarà un albero sottile, quindi sarebbe meglio applicare, per un’omogeneità dell’ insieme, delle decorazioni che non siano le classiche palline sferiche in tre dimensioni. Per esempio potreste fare delle eco-palline ritagliando da cartoncini rossi o del colore che più vi ispira la forma del cerchio ed attaccarle all’albero con degli spilli da orlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA