Invitare qualcuno, ma chi? Usate la tecnica della ghirlanda

Invitare qualcuno, ma chi? Usate la tecnica della ghirlanda

Chi invito? Domanda che ci poniamo ogni volta che vogliamo organizzare un pranzo, un brunch, una cena o altro a casa. Risposta, che sembrerà ovvia, dipende dalle nostre intenzioni, se vogliamo organizzare qualcosa di intimo con poche persone, magari i soliti noti, o estendere l’invito al di fuori della nostra solita cerchia di amicizie.
Decidiamo per la seconda possibilità, con più persone. A questo punto come scegliamo chi invitare?
Un’idea è quello di mescolare i vecchi amici con persone che magari hai appena conosciuto e c’è stato subito feeling. La regina del lifestyle domestico Rita Konig lo definisce tecnica a effetto ghirlanda, basta che ti assicuri che tutti conoscano qualcuno, ma che non ci sia nessuno che conosca tutti o nessuno. Trovo sia un suggerimento geniale. Infatti qual è il timore di una cena con persone che non si conoscono tra loro? L’imbarazzante silenzio a tavola.
Altro suggerimento, limitiamo la presenza degli ospiti vip. Le personalità ingombranti, sono ammaliatrici ma amano l’esclusiva. Mi è capitato di avere a cena amici che hanno calamitato l’attenzione degli ospiti per tutta la cena, me compresa. La mia tavola era il suo palcoscenico, i miei ospiti i suoi spettatori e tutto è andato bene. Non oso pensare se ci fosse stata un’altra personalità del genere seduta a tavola, mai due polli nel pollaio. Inifne può capitare che a una cena, a casa di amici, abbiate fatto conoscenza con qualcuno e adesso vi piacerebbe averlo come ospite a casa.
Come comportarsi? A qualcuno potrebbe sembrare imbarazzante e privo di tatto chiedere direttamente il numero di telefono a fine serata. Cosa fare? Alla prima occasione, chiami il tuo amico o amica, magari per ringraziarlo della cena, e accenna a quanto ti abbia fatto piacere conoscere Pinco e Pallino.
A quel punto potrai chiedere il numero di telefono, aggiungendo che saresti contenta di rivederli. Oppure, più semplicemente, la prossima volta che inviti delle persone a casa, invita anche l’amica o l’amico che te li ha presentati e a fine cena, potrai sentirti libera di chiedere il numero al diretto interessato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA