Troppi incidenti in via per Cassano. «Senza strumenti poche le multe»

Troppi incidenti in via per Cassano. «Senza strumenti poche le multe»

Interrogazione del consigliere Brugnone. L’assessore alla viabilità di Busto Arsizio Rogora risponde

BUSTO ARSIZIO - Il Pd Brugnone lancia l’allarme: «Troppi incidenti in via per Cassano». L’assessore alla viabilità Max Rogora non si tira indietro: «Problema reale, ma senza la possibilità di mettere gli autovelox “a sorpresa” ogni contromisura è inefficace».

Fosse per l’assessore Rogora, ci vorrebbero dei veri e propri “agguati” per debellare il fenomeno dell’alta velocità sulle strade: «Ci sono tanti punti in giro per la città in cui le auto vanno come dei missili, a partire dal viale Duca d’Aosta oltre che in via per Cassano e via Palermo. Purtroppo però quando mandiamo le pattuglie con gli autovelox le multe sono pochissime, perché con tutte le segnalazioni che si devono posare per terra solo Ray Charles può cadere in contravvenzione».

Tra Sant’Anna e i Santi Apostoli il problema è molto sentito, perché quel lungo rettilineo da un chilometro e mezzo che corre prima in mezzo al quartiere più a nord della città e poi a fianco della ferrovia è da tempo temuto dai residenti per l’effetto “pista da Formula Uno”. Il consigliere comunale Massimo Brugnone, che ormai viaggia al ritmo di un’interrogazione al giorno, ieri ne ha depositata una, sempre a nome del gruppo consiliare Pd, in cui solleva il problema dell’incidentalità lungo l’asse via Palermo-via per Cassano. Dove, stando ai dati raccolti al Comando di Polizia Locale, «negli ultimi cinque anni si sono susseguiti 18 incidenti stradali in via Palermo, per una media di 3,6 all’anno, e 65 incidenti stradali in via per Cassano Magnago, per una media di 13 all’anno». In tutto 16,6 sinistri in media all’anno lungo il rettilineo “incriminato”.

«Una media decisamente troppo alta - per Massimo Brugnone - che deve vedere presto interventi da parte dell’amministrazione per diminuire l’incidentalità di quel tratto di strada». Ecco perché il gruppo Pd chiede «una discussione in merito in Commissione, per analizzare il da farsi», ma anche per «riparlare degli interventi nel quartiere Sant’Edoardo, ancora non attuati, in via Alfieri e via Bergamo».

L’assessore Rogora invoca soluzioni condivise: «Al di là del fatto che 16 incidenti all’anno su una strada percorsa da 20mila auto al giorno non è un numero particolarmente preoccupante, ben vengano le interrogazioni e le discussioni in commissione per far capire all’opposizione e all’opinione pubblica la mia “disperazione” di assessore senza strumenti efficaci per combattere certi malcostumi degli automobilisti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA