Un chilo di “erba” nella lavatrice. In manette  un 25enne di Cardano al Campo
Pensava che il cestello dell’elettrodomestico fosse un nascondiglio sicuro e invece... (Foto by Archivio)

Un chilo di “erba” nella lavatrice. In manette

un 25enne di Cardano al Campo

Preso il “re della movida” bustocca: le indagini della polizia partite dai consumatori

CARDANO AL CAMPO - Un chilo di “maria” nel cestello della lavatrice: arrestato un 25enne. Quando si dice un bucato stupefacente. In manette è finito un giovane di Cardano al Campo: a farle scattare sono stati gli agenti del commissariato di polizia di Stato di Busto Arsizio. Era il re dello spaccio della movida bustocca.La scoperta dello spacciatore è arrivata al culmine di un’attività investigativa svolta nei giorni scorsi dai poliziotti di via Foscolo che, risalendo la filiera della distribuzione della cannabis a Busto Arsizio e in particolare in locali pubblici particolarmente frequentati, avevano acquisito notizie che indicavano il cardanese, con precedenti specifici, come il fulcro di un considerevole “giro” di spaccio.

Gli agenti hanno raccolto una serie di soffiate durante degli efficaci servizi di controllo all’esterno dei locali maggiormente frequentati soprattutto da giovani e giovanissimi. Il target della clientela che il venticinquenne aveva fidelizzato garantendo un servizio efficace in particolare a ridosso del fine settimana quando le ordinazioni andavano per la maggiore non superava in 30 anni. Anzi erano in particolare coetanei dello spacciatore e ragazzini ancora più giovani a richiedere i servigi del pusher. Che alla fine era riuscito, stando agli inquirenti, a organizzare un business di tutto rispetto.

Una volta raccolte le informazioni necessarie, che indicavano nel venticinquenne il re della maria della zona, gli agenti hanno fatto scattare la perquisizione a carico del venticinquenne. L’altro ieri quindi i poliziotti di Busto Arsizio, in trasferta a Cardano al Campo, hanno effettuato un blitz decisi a perquisire l’appartamento dell’indiziato. La perquisizione ha confermato i sospetti degli agenti che hanno trovato, nascosti nel cestello di una lavatrice in garage, una busta di plastica con circa 900 grammi di “maria” oltre ad altri quantitativi della stessa sostanza e di resina di cannabis, estratto che contiene una concentrazione particolarmente elevata di principio attivo.

Evidentemente il cestello della vecchia lavatrice era sembrato al pusher un nascondiglio sicuro. Gli agenti hanno però trovato tutto il quantitativo di droga, decisamente ingente. Il venticinquenne è stato quindi arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti destinate allo spaccio e condotto in carcere. Si trova ora a disposizione dell’autorità giudiziaria. La droga è stata sequestrata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA