Dal Mossad a Gallarate. Donne a lezione di difesa
Foto di gruppo per le 60 partecipanti al corso di autodifesa organizzato al Parco Bassetti

Dal Mossad a Gallarate. Donne a lezione di difesa

Al Parco Bassetti le prime 60 partecipanti al corso di Krav Manga: «Iniziativa lodevole»

«Signore, quello che voglio insegnarvi oggi è come difendervi in caso di aggressioni». Così Stefano Gallucci, istruttore ed organizzatore dell’evento, accoglie il primo gruppo di circa 60 donne al Parco Bassetti. Per un’ora le allieve dai 10 ai 70 anni hanno imparato le basi del Krav Maga, il metodo utilizzato dal Mossad, il servizio segreto israeliano.

Dopo una prima parte di riscaldamento un po’ di “teoria” «Ricordatevi che non siete in un film, questa è la realtà è dovete essere coscienti di cosa vuol dire sferrare o ricevere un determinato colpo» spiega Gallucci. Allenare il corpo e la mente è fondamentale per creare gli automatismi necessari per essere reattive in ogni occasione. «Non è una mera questione di forza, è necessario sapere come è soprattutto dove colpire» sostiene l’istruttore.

Poi il momento degli esercizi di coppia dove mettere in pratica le mosse presentate dagli istruttori che seguono con attenzione ogni singolo movimento, pronti a correggere e consigliare. Tra le partecipanti anche l’assessore alla sicurezza Francesca Caruso e l’assessore al commercio Claudia Mazzetti. «Abbiamo deciso di sostenere questa iniziativa perchè come amministrazione crediamo che le donne debbano avere la possibilità di difendersi» sostiene l’assessore alla sicurezza. In tenuta sportiva anche l’assessore al commercio che si dichiara soddisfatta dell’adesione: «Grazie per la vostra partecipazione, è bello vedere un gruppo così numeroso» afferma l’assessore Mazzetti.

«Sapersi difendere è utile ma molte non sanno che le tecniche di difesa iniziano dalla salita in macchina» conclude Stefano Gallucci.

«È stato davvero interessante partecipare a questa lezione - racconta una delle partecipanti - Sapere cosa fare in caso di pericolo mi da sicurezza». Molte le donne incuriosite ma anche molti uomini curiosi hanno assistito alla lezione e che hanno replicato le movenze delle allieve.

L’appuntamento è per sabato prossimo, stesso posto e stessa ora: «Avremo come ospite una psicologa ed al terzo incontro parteciperanno gli esponenti delle Forze dell’ordine» afferma l’istruttore. Perché, come ha precisato più volte Stefano Gallucci, «non è solo una questione di forza, bisogna anche sapere come affrontare una situazione di panico e stressante». Al termine del ciclo di corsi, a tutte le partecipanti verrà consegnato un attestato di presenza da parte degli organizzatori e del sindaco Andrea Cassani. In caso di maltempo le lezioni si svolgeranno presso la palestra delle Scuole Majno in via Rusnati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA