Il Girasole che fa parlare le diverse generazioni
«Solidarietà, comprensione. amicizia, continuità e presenza» i valori di riferimento (Foto by Archivio)

Il Girasole che fa parlare le diverse generazioni

Anche quest’anno la struttura promuove un’iniziativa di interscambio generazionale

Anche quest’anno il Girasole – struttura protetta per anziani che offre servizi alla persona - ha condiviso con l’Istituto comprensivo di Somma Lombardo Leonardo Da Vinci il Progetto Intergenerazionale Girasole scalda cuore.

Ieri, lunedì 5 giugno nella sala polifunzionale Giovanni Paolo II di via Marconi l’iniziativa è stata illustrata agli alunni delle scuole primarie Macchi, Milite Ignoto, Rodari, Casolo-Ginelli. La giornata, dopo i saluti e la presentazione del progetto da parte del presidente di A.S.P. Il Girasole Daniele Marco Consonni, i saluti del dirigente scolastico Daniele Chiffi e del sindaco Stefano Bellaria, è continuata sul tema delle Generazioni a Confronto.

Relatrici Tamara Destro, responsabile sanitario de Il Girasole, e l’educatrice Melania Tedeschi, insieme al docente referente dell’istituto comprensivo.

Obiettivo di questa conferenza è stata quella «di promuovere la comprensione intergenerazionale tra anziani e bambini riscoprendo l’importanza e il valore della trasmissione orale dei ricordi, della loro vita, delle loro tradizioni» come spiega Melania Tedeschi e di «avvicinare i ragazzi alla realtà dell’anziano istituzionalizzato trasmettendo i valori della solidarietà, comprensione, amicizia, rispetto, continuità e presenza. Spesso gli adulti si confrontano nella vecchiaia con paure e pregiudizi, mentre i ragazzi non sono affatto prevenuti e se guidati in un percorso di crescita insieme, diventano promotori e fonte di tanto affetto e stima nei confronti di tutti i nonni. Questo percorso insieme farà crescere i ragazzi, che avranno uno strumento in più e delle esperienze vissute in prima persona per affrontare un domani i cambiamenti naturali della vita e viverli con maggiore consapevolezza».

A conclusione del progetto, nel pomeriggio, è seguito un racconto-testimonianza accompagnato da canti, merenda e dalla proiezione di un video dedicato ai ragazzi e agli ospiti. Questa iniziativa – riservata ai ragazzi degli istituti sopra citati – ha anticipato la giornata di open day che si svolgerà il 10 giugno e sarà aperta a tutti. Anche in questa occasione si parlerà del progetto intergenerazionale fra la Terza Età e i giovani studenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA