Maghi e comici per le strade della città: «Perché oggi far ridere è necessario»

Maghi e comici per le strade della città: «Perché oggi far ridere è necessario»

Parte domenica la prima delle quattro serate della rassegna Cabrolet

Nuova veste per le domeniche gallaratesi grazie alla magia e alla comicità. Inizierà domenica alle 21 la rassegna Cabrolet, quatto serate promosse dalle Distretto Urbano del Commercio con la direzione artistica degli Amici del Caffè Teatro. Il cortile di Palazzo Broletto e piazza libertà saranno i due i palcoscenici su cui si alterneranno gli ospiti per le serate ad ingresso gratuito.

«Per noi è un piacere poter ospitare delle eccellenze della comicità italiana nella nostra città - afferma l’assessore alle attività produttive e presidente del Duc Claudia Maria Mazzetti - Sono sicura che i gallaratesi saranno contenti di questa iniziativa». Una manifestazione che, dietro le quinte, vede la direzione artistica di Maurizio Castiglioni, presidente dell’associazione Amici del Caffè Teatro e storico proprietario del Caffè Teatro di Verghera. «Sono tutti comici che ho visto crescere - dichiara Castiglioni - ed è bello, dopo tanti anni riportarli qui a Gallarate».

Ed è un gradito ritorno anche per Stefano Chiodaroli, l’attore divenuto famoso grazie al personaggio del Panettiere che ha origine proprio nella città dei due galli. «Quando lavoravo da un grossista della zona - racconta Chiodaroli - ogni giorno veniva da noi il signor Mattaini che, con i suoi modi di fare e le sue espressioni ci faceva sempre morire dal ridere». Da qui l’idea di trasportare quelle gag sul palcoscenico: «Mi ha dato i colori per dipingere il personaggio - sottolinea Chiodaroli - Possiamo dire che “il panettiere torna a casa”».

Resta solo un dubbio da sciogliere: chi è il signor Mattaini? «Far ridere - conclude l’attore - in questo periodo non è superfluo ma necessario anzi, è un servizio di utilità sociale». Non solo risate ma anche illusionismo con il vice campione italiano di magia Ale Bellotto che, dopo l’esperienza del campionato nazionale di Saint-Vincent, aprirà la manifestazione domenica: «Sono contento di essere stato scelto per la serata inaugurale di Cabrolet - afferma Bellotto - Ogni volta che vado in scena mi diverto sempre molto e devo ringraziare mio papà che realizza tutte le strutture che uso nei miei spettacoli».

Un rassegna che piace anche al presidente del Naga Luca Filiberti: «Ringrazio il sindaco Andrea Cassani e il DUC - interviene - questo è un evento davvero molto importante per il rilancio del nostro centro. È bello vedere che finalmente si fa qualcosa di concreto per la nostra città». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA