Cocaina nel pannolino del figlio. E nell’armadio chili di marijuana
Coppia fermata dai carabinieri

Cocaina nel pannolino del figlio. E nell’armadio chili di marijuana

Fermata una coppia di stranieri: per lui è scattato l’arresto mentre per la donna, ucraina, i domiciliari

SARONNO - Avevano nascosto la cocaina nel pannolino di uno dei loro bambini, ma i carabinieri li hanno smascherati. Nei guai una coppia di stranieri che gravita nella zona del Saronnese che viaggiava a bordo di una macchina carica di droga.

Una parte consistente era stata nascosta proprio in un pannolino del piccolo. L’operazione si era sviluppata partendo da alcuni controlli effettuati a contrasto dello spaccio di droga in Brianza. I carabinieri di Monza, in sinergia con i colleghi della Compagnia di Saronno, nella notte tra giovedì e venerdì hanno intercettato una coppia di stranieri mentre viaggiavano in auto con i due figli di uno e tre anni. A bordo dell’auto, lei ucraina 36enne e incensurata, lui 38enne già noto alle forze dell’ordine, entrambi residenti a Gerenzano, i carabinieri hanno trovato un panetto di cocaina di circa 500 grammi, nascosto nel pannolino.

Il panetto da mezzo chilo era il chiaro segnale che sarebbe valsa la pena approfondire i controlli nei loro confronti. E così è stato. Gli investigatori hanno proseguito gli accertamenti raggiungendo la loro abitazione. Secondo una ricostruzione sommaria dei fatti, a casa loro sono stati sequestrati circa 42 chilogrammi di marijuana, nascosti in parte in un armadio, in parte nel bagagliaio dell’auto della 36enne, dove nel lunotto c’erano anche 1,5 chilogrammi di cocaina.

Al termine della perquisizione è finito in manette l’uomo di 38 anni: dopo gli accertamenti, è stato arrestato e accompagnato in carcere a Busto Arsizio. Meno grave la posizione della compagna per la quale, viceversa, sono stati disposti i domiciliari con i bambini, in attesa di eventuali provvedimenti da parte della Procura dei Minori. Le indagini, tuttavia, stanno proseguendo.

Gli investigatori, infatti, stanno cercando di definire con esattezza il ruolo svolto dalla coppia nell’ambito di un contesto di spaccio di sostanza stupefacente piuttosto rilevante considerando la quantità di droga sequestrata. Si sta cercando di chiarire la posizione dei due stranieri rispetto al traffico di sostanza illecita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA