A Varese arriva la prima neve. Pronto il piano del Comune

A Varese arriva la prima neve. Pronto il piano del Comune

Il Centro Geofisico Prealpino prevede per domani il passaggio della perturbazione

Per la giornata di domani il Centro Geofisico Prealpino prevede il passaggio di una perturbazione nevosa su Varese. Al via dunque il piano-neve predisposto dal Comune, un servizio che complessivamente costa più di 800 mila euro a Palazzo Estense.

«La neve cadrà in città in tarda mattinata e poi di nuovo in serata – afferma Camilla Galli, meteorologo del Centro Geofisico Prealpino – Non sarà una grande perturbazione. Si prevede un accumulo di qualche centimetro al suolo».

«Siamo pronti a tutto» afferma il Comune di Varese che, per far fronte alle esigenze dell’inverno, ha acquistato 900 tonnellate di sale da spargere sulle strade (200 tonnellate sono già in Comune, mentre le restate 700 arriveranno a breve). Pronti ad intervenire ci sono 50 mezzi tra trattori e autocarri, tutti attrezzati con lame e sabbiatori e dotati di Gps, un dispositivo necessario per facilitare il controllo dei percorsi battuti e per coordinare il tutto.

Le diverse zone del territorio sono state affidate a ditte “capofila”, che hanno coinvolto ed affidato le sotto-zone a ditte di coltivatori diretti, floricoltori e piccole imprese locali che già conoscono il territorio e che hanno già eseguito il servizio di pulizia delle strade gli scorsi anni. La supervisione è affidata a tecnici comunali.

Le strade verranno salate già questa sera per evitare la formazione di ghiaccio e l’eventuale accumulo di neve. Il Comune chiede la collaborazione dei cittadini: «quando nevica, chiediamo ai cittadini di usare i mezzi pubblici e di mettersi al volante solo se l’auto è provvista di dotazione invernale, che è obbligatoria dal 15 novembre».

Sabato il cielo sarà ancora nuvoloso, con fiocchi nella notte e al mattino, a tratti misti ad acqua sulla pianura. Nel pomeriggio via via asciutto e schiarite a partire da Alpi e Prealpi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA