Come si dimostra l’infedeltà coniugale? Ecco come ottenere il giusto risarcimento

Come si dimostra l’infedeltà coniugale? Ecco come ottenere il giusto risarcimento

Il detective risponde

Tradimento: le foto dell’Agenzia Investigativa fanno piena prova.

Le foto che mostrano chiaramente la relazione extraconiugale, se non contestate in punto, fanno piena prova dell’adulterio senza bisogno di ulteriori indagini o prove testimoniali.

 L’infedeltà è un “danno” risarcibile dalla legge.

Sappiate che con un’indagine dettagliata svolta da un’agenzia autorizzata è possibile ottenere l’addebito per colpa al carico del coniuge infedele, l’eventuale assegno di mantenimento o riduzione, l’affidamento di minori (in casi però molto gravi) e l’assegnazione della casa coniugale.

Ma come si dimostra l’Infedeltà Coniugale? E, soprattutto, come scegliere il miglior Investigatore Privato?

La cosa migliore che potete fare è affidarvi a un esperto e mettere da parte i metodi “fai da te”: la maggior parte delle volte non sono nemmeno “legali” in tribunale per dimostrare il tradimento; diversamente, un’Agenzia Investigativa documenterà l’attività svolta con filmati e/o foto che riportano data ed orario, al fine di poter rilasciare  una dettagliata relazione tecnica per un eventuale uso legale.

Fondamentale per chi vuole far avviare un indagine è scegliere il vostro Investigatore Privato assicurandovi che possieda molti anni di esperienza alle spalle e che abbia portato alla luce ottimi risultati. Inoltre, è fondamentale assicurarsi che non ci siano intermediari, che la consulenza sia immediata e trasparente, oltre alla possibilità di verificare la sede dell’agenzia in cui l’Investigatore lavori attraverso contatti che si possono reperire facilmente anche sulle Pagine Gialle.

Sconsiglio di affidarvi a società che propongono contratti al telefono. Nessuna consulenza andrebbe fatta in luoghi pubblici come al bar, alla stazione, o in piazza. Diffidate.

Se avete dei dubbi, non pedinate voi stessi: sarebbe un lavoro inutile se non svolto da un professionista che possa documentare il pedinamento. Non fate troppe domande e non chiamatelo spesso al telefono, tutto questo può far insospettire la persona e rendere più difficile poi il compito dell’Investigatore Privato. Non confidatevi con amici, il vostro “miglior amico” è solo l’Investigatore da voi scelto.

Via libera quindi alle investigazioni di un detective privato che secondo la Cassazione è autorizzato a portate come prova in tribunale in una causa di separazione le foto che “incriminano” il traditore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA