Il Comune in prima linea per i più bisognosi. Con 30mila euro per le associazioni varesine
Il bando è online sul sito del Comune

Il Comune in prima linea per i più bisognosi. Con 30mila euro per le associazioni varesine

Aperto un bando dedicato alle realtà che si occupano di assistenza, sostegno alimentare e sanitario

Un sostegno concreto per chi è ogni giorno in prima linea per aiutare le persone in difficoltà. È l’obiettivo dell’amministrazione comunale, che ieri ha annunciato un nuovo provvedimento che darà supporto alle varie associazioni che si spendono, sul territorio, in volontariato ed opere sociali.

Lo stanziamento messo a disposizione dal Comune di Varese ammonta a 30mila euro, e le associazioni potranno quindi fare richiesta per avere un contributo.

I fondi rientrano in un bando pubblicato dall’amministrazione che rappresenta un’opportunità di sostegno concreto per le organizzazioni che svolgono una funzione fondamentale per la nostra comunità in ambito sociale.

«In particolare il Comune di Varese vuole sostenere le associazioni che svolgono ogni giorno attività di sostegno alimentare alle persone più bisognose e ai senzatetto ma anche chi ad esempio fornisce sostegno domiciliare in favore di anziani, disabili e famiglie, oppure è impegnata nell’accompagnamento e trasporto di persone in stato di bisogno, e ancora associazioni che sono impegnate in forme di sostegno a favore di nuclei famigliari con presenza di minori in difficoltà» spiegano dall’amministrazione.

Il Bando è stato pubblicato dall’assessorato ai Servizi sociali sul sito del Comune alla pagina: www.comune.varese.it/avvisi-pubblici.

«Lotta alla povertà e aiuto alimentare, sostegno alle famiglie più in difficoltà – spiega l’assessore ai Servizi sociali Roberto Molinari - assistenza domiciliare ad anziani e persone con disabilità: sono azioni concrete che ogni giorno vedono protagonisti i servizi sociali del Comune ma anche i volontari delle tante associazioni di Varese che svolgono una funzione fondamentale per la nostra comunità perché nessuno resti solo. Per questo motivo il Comune ha deciso di aiutare con un sostegno economico concreto queste realtà dimostrando di essere al fianco di chi è vicino ai più deboli».

Segno quindi una grande attenzione alle emergenze sociali, che con le nuove povertà sono purtroppo sempre più diffuse. E colpiscono un numero crescente di famiglie, che si ritrovano in difficoltà economiche, ma non solo. La solitudine soprattutto per gli anziani è un fenomeno da non sottovalutare.

Per poter beneficiare dell’aiuto e partecipare al bando del Comune di Varese è necessario che la propria organizzazione abbia sede operativa nel Comune di Varese e operi in modo continuativo da almeno due anni nel campo socio assistenziale. Chi è interessato potrà presentare la domanda entro il 12 dicembre 2017 tramite e-mail - [email protected] – o per posta all’Assessorato Servizi Sociali del Comune di Varese – via Orrigoni 5.

Tutte le domande verranno prese in esame entro il 22 dicembre e i progetti saranno inseriti in una graduatoria che consentirà di accedere al contributo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA