Il nipote di Harvey Milk arriva a Varese per supportare la lotta per i diritti Lgbti

Il nipote di Harvey Milk arriva a Varese per supportare la lotta per i diritti Lgbti

Stuart Milk è stato consigliere per i diritti civili e l’uguaglianza di Barack Obama durante il suo mandato

Varese ospiterà, oggi pomeriggio, Stuart Milk.

Non un personaggio qualunque, bensì uno dei volti più importanti, negli Stati Uniti d’America, ma anche a livello mondiale, delle battaglie per i diritti Lgbti.

Presidente della Milk Foundation, è infatti nipote di Harvey Milk, il celebre attivista per i diritti gay, che ebbe il coraggio di mettersi in prima linea in un periodo, quello degli anni Settanta, quando le chiusure della società americana erano ancora molto forti. E infatti Harvey Milk pagò con la propria vita la sua lotta per i diritti civili. Eletto consigliere comunale di San Francisco, prima persona apertamente gay a ricoprire un ruolo politico di quel livello in una grande città americana, Milk venne assassinato, insieme al sindaco George Moscone, dall’ex consigliere comunale Dan White, che si era fermamente opposto ad una legge, poi approvata, che tutelava le persone gay.

White entrò in Municipio il 27 novembre 1978, armato di pistola, passando da una finestra aperta, e colpì a morte prima il sindaco e poi il consigliere comunale Milk.

La vita di Harvey Milk è stata anche oggetto di una trasposizione cinematografica riuscitissima, con Sean Penn.

Milk non è solo un nome. È un simbolo. Uno di quei simboli che diventano bandiere e cambiano la storia.

E il nipote ha raccolto appieno la sua eredità.

Milk è stato consigliere per i diritti civili e l’uguaglianza dell’ex presidente americano Barack Obama e co-fondatore e presidente della Harvey Milk Foundation. È stato coinvolto nell’istituzione di un giorno all’anno dedicato alla memoria di suo zio, ottenuto nel 2009. E sempre nel 2009 ha ricevuto dal presidente Obama, sempre a nome dello zio, la Medaglia Presidenziale della Libertà, la più alta onorificenza civile degli Stati Uniti.

L’incontro di oggi è organizzato da Arcigay Varese, Consolato Generale degli Stati Uniti a Milano e Harvey Milk Foundation. La sua visita nella Città Giardino inizierà durante la mattinata, quando visiterà Varese e pranzerà quindi con gli attivisti di Arcigay Varese.

Alle 15, a Palazzo Estense, in Sala Matrimoni, si svolgerà il momento ufficiale. Milk racconterà le battaglie per i diritti Lgbti, in particolare negli Stati Uniti, ma anche negli altri Paesi dove, con la Milk Foundation, si è mosso. L’iniziativa, aperta al pubblico, si terrà presso la Sala Matrimoni di Palazzo Estense in collaborazione con il Comune di Varese. Sarà disponibile il servizio di interpretariato: Milk risponderà alle domande del pubblico.

Il focus dell’incontro sarà il lavoro della Harvey Milk Foundation e un racconto della storia del celebre Harvey Milk. Si parlerà inoltre della situazione dei diritti Lgbti negli Stati Uniti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA