Il quartiere ripercorre la Resistenza
Domani verrà inaugurato anche un pannello per Vanetti con un codice QRcode per approfondimenti (Foto by Archivio)

Il quartiere ripercorre la Resistenza

Per celebrare il 25 aprile partirà domani un Percorso della Memoria con sette tappe “storiche” per la città

Il cuore delle celebrazioni varesine per il 25 aprile batte a Belforte. E non solo perché la Cooperativa del quartiere da anni ospita la sede della sezione cittadina dell’associazione partigiani (Anpi) intitolata al Comandante Claudio Macchi. Il fatto è che la storia di questo quartiere è strettamente legata a quella della Resistenza della città.

Dal cippo René Vanetti

Il primo appuntamento è per domani mattina alle 9, quando davanti al civico 171 di viale Belforte, inizierà la cerimonia per l’inaugurazione del nuovo Percorso della Memoria della Resistenza che si snoda in sette tappe. La prima, proprio a Belforte, davanti al Cippo che ricorda il «patriota» René Vanetti. Un ragazzo di appena 23 anni che decise di lottare per la libertà contro il nazi fascismo e che per questo perse la vita, il 5 ottobre del 1944, freddato da un militare fascista della Repubblica di Salò.

Vanetti era il leader della 148^ brigata Giustizia e Libertà «Giacomo Matteotti». Quello stesso giorno, a Capolago, fu ucciso Walter Marcobi, trentenne, operaio noto come il «Comandante Remo» della Brigata garibaldina di Varese che poi prese il suo nome. Due vittime dell’Ottobre di sangue, l’operazione condotta dai nazifascisti per fiaccare la resistenza del Varesotto e in cui vennero trucidati 16 partigiani. Il cippo di viale Belforte è un pezzo della memoria di questa storia. La prima di sette tappe del Percorso della memoria cui domani i cittadini sono invitati a partecipare in molte forme: a piedi (dalle 9 in viale Belforte) oppure di corsa o in bicicletta (partenza alle 10 da via Calogero Marrone, il dirigente dell’ufficio anagrafe morto nel campo d concentramento nazista di Dachau per aver aiutato ebrei e antifascisti varesini a scappare).

Domani mattina sarà inaugurato il nuovo pannello in memoria di Vanetti, realizzato con un codice QRCode con cui ciascuno potrà accedere a materiali più approfonditi, curati dalle scuole e in parte tratti da libri di storia locale. Sempre da viale Belforte, ma dalla sede Anpi, partirà invece alle 10 di lunedì, la tradizionale manifestazione che prevede il giro dei cimiteri della città con la deposizione di fiori in ricordo dei partigiani caduti nella guerra che ha portato alla Liberazione del 25 aprile.

Lo spettacolo

Venerdì sera sarà poi il salone della cooperativa di Belforte a ospitare uno spettacolo teatrale di testimonianza intitolato «Comandante Claudio, Resistenza contro il nazifascismo a Varese».

Dedicato alla figura di Giuseppe “Claudio” Macchi, comandante della 121^ Brigata Garibaldi Walter Marcobi, racconta la sua storia, dalla battaglia di San Martino all’ottobre di sangue. Concepito come un omaggio ai giovani combattenti per la Liberazione, il testo teatrale vuole essere anche uno spunto di riflessione sui nuovi fascismi, e sarà portato in scena da Clarissa Pari e Andrea Minidio diretti da Michele Todisco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA