La grande forza delle parole  contro gli abusi sulle donne

La grande forza delle parole contro gli abusi sulle donne

Varese si schiera apertamente per difendere i diritti delle donne con l’iniziativa in Piazza del Podestà di oggi

VARESE - “Cambiamo Passo” per far crescere il rispetto verso le donne. E contrastare ogni forma di violenza. La Varese migliore scende in campo per difendere i diritti delle donne e lo fa nel segno della cultura, con l’iniziativa che si svolgerà oggi, dalle 10.30 alle 16.30, in piazza del Podestà, attraverso un reading di letture, accompagnate da musiche, per ben sei ora consecutive. Una grande iniziativa che porta la firma di Luisa Oprandi, consigliera comunale del Pd e persona molto attiva nella società civile varesina.

“Cambiamo Passo” il titolo dell’evento. «Assieme, tutti assieme, saremo una voce sola – spiegano gli organizzatori - La voce che dice “ basta” attraverso racconti, brani d’autore, versi poetici, aforismi, musiche e canzoni. La voce che desidera un mondo diverso, dove la dignità della donna sia un valore per tutti e per le nostre città. La voce che non si stanca di alzarsi sofferta e tenace. La voce che è anche la tua voce... se lo vuoi e se credi, assieme a noi, che sia davvero possibile Cambiare Passo».

«Credo sempre che la carta migliore sia seminare la cultura della non violenza: daremo voce a testi di vari autori che trattano questo argomento» ha commentato l’ideatrice Luisa Oprandi.

All’evento collabora Glenda Giussani, giovane scrittrice classe 1990, originaria di Sumirago, che nel 2014 si è classificata seconda al Premio Chiara Giovani con il racconto “C’è profumo di riscatto cara Amalia”. Proprio questo testo, il cui argomento appartiene al doloroso tema in questione, sarà letto dall’autrice.

Gli Amici di Piero Chiara collaboreranno all’iniziativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA