La neve arriva... in ritardo: «Oggi si vedranno i fiocchi»
Dopo gli allarmi di ieri, la neve dovrebbe arrivare solo oggi

La neve arriva... in ritardo: «Oggi si vedranno i fiocchi»

La magia a Varese però durerà poco: «Schiarite già nel pomeriggio»

La dama bianca che tutta Varese aspettava, alla fine ieri non è arrivata. Ma oggi le previsioni danno ancora neve. «La nevicata è un po’ in ritardo e la neve che scenderà sarà un po’ meno del previsto. A parte questo, la neve oggi dovrebbe arrivare» conferma Paolo Valisa, meteorologo del Centro Geofisico Prealpino.

«Ieri mattina è caduto un pochino di nevischio su Varese intorno alle 11, ma una cosa davvero leggera che non è andata avanti più di 10 minuti – continua Valisa - Fino alle 16, ora dell’ultimo controllo, al Campo dei Fiori non è stata registrata alcuna nevicata (l’ultima imbiancata della montagna risale a giovedì)».

Le carte, ieri alle 19, davano l’arrivo della neve in nottata, con una partenza lenta che via via si sarebbe intensificata. Questa mattina, dunque, i varesini dovrebbero aver aperto gli occhi e aver trovato un panorama da cartolina di montagna. La magia, però, avrà le ore contate. «Già nel pomeriggio si avranno schiarite e domenica sarà una bella giornata invernale – afferma Valisa – Il rischio sarà quello del ghiaccio. Durante la notte, infatti, il termometro scenderà fino a – 2 gradi, mentre le massime durante il giorno non supereranno gli 8 gradi».

«In 48 anni di osservazioni (1969-2016) in dicembre a Varese ha nevicato in 29 annate – si legge negli storici del Centro Geofisico - Il mese di dicembre, dal punto di vista meteorologico, fa completamente parte della stagione invernale assieme ai mesi di gennaio e febbraio. È il mese meno piovoso dell’anno con una media di solo 73 millimetri. La neve mensile risulta mediamente di 10.6 centimetri e i giorni nevosi sono mediamente 2».

La neve annunciata, ma non arrivata, è servita come banco di prova. Il comune di Varese ha sparso sale sulle strade nella notte tra giovedì e venerdì. Ieri mattina sono stati preventivamente “salati” anche i marciapiedi. Il sale è stato sparso anche ieri sera.

L’amministrazione comunale, puntando ad una maggiore efficacia e tempestività dei lavori di pulizia delle strade in caso di neve e ghiaccio, ha suddiviso la città in quattro zone. Ogni singola zona è stata poi suddivisa in diverse sotto-zone per un totale di 30 aree più piccole della città. Complessivamente saranno all’opera 50 mezzi tra trattori e autocarri, tutti attrezzati con lame e sabbiatori.

I mezzi sono dotati di un gps per il rilevamento della posizione dei mezzi ed il controllo dei percorsi e del servizio svolto. Per il “piano neve” è stato stanziato circa un milione di euro.

Il Comune rinnova l’appello a mettersi al volante questa mattina solo con l’equipaggiamento da neve.


© RIPRODUZIONE RISERVATA