Liquami e acque nere in pieno centro
Valentina Minazzi, presidente Legambiente Varese: «Serve attenzione». L’assessore De Simone: «Interverremo»

Liquami e acque nere in pieno centro

Uno scarico fognario si riversa nei boschi sotto viale Europa da oltre tre mesi. «Ma ai politici interessa altro...»

C’è uno scarico fognario che butta acque nere nei boschi sotto viale Europa. L’odore è inconfondibile e, a seconda delle correnti, viene avvertito dalle case vicine. Stando alle testimonianze, il problema sarebbe scaturito circa tre mesi fa.

La fogna scarica acque nere sotto il ponte di viale Europa (quello poco prima del Gaggianello andando verso Varese). Trovarlo non è facile: lo si incontra entrando nel bosco da via Filzi, girando intorno ai condomini che si trovano nella zona. Lo scarico si trova sotto al viadotto. Avvicinandosi, si vede chiaramente l’acqua sporca in cui galleggiano escrementi e carta igienica.

L’assessore all’ambiente Dino De Simone assicura che il Comune interverrà: «Dobbiamo mandare la polizia locale o le Gev per fare un sopralluogo e individuare da dove parte il tubo – dice De Simone - Lo faremo al più presto per capire la responsabilità a monte. Le Gev lavoreranno sulla mappatura».

Come è possibile che, praticamente in centro Varese, una fogna scarichi a cielo aperto? «In centro città cose del genere non si verificano spesso – risponde Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese – C’è più attenzione rispetto al passato, ma di scarichi di questo tipo ce ne sono ancora tanti. Tra il trovarli e risolvere il problema, purtroppo ne passa. Questo perché ci sono limiti dovuti a questioni economiche e politiche. Le fognature interessano poco alla gente e poi poco ai politici, lo si dice dagli Anni 20. Ci si scalda di più per i parcheggi, quindi di fatto le agende politiche mettono i parcheggi al primo posto e non le fogne».

Ma come mai uno scarico, a tutto a un tratto, inizia a riversare i liquami in mezzo alla natura, a due passi dalle case? «Se la perdita risale davvero a tre mesi fa può essere stata causata da un danno. Non conosco la situazione, ma potrebbe trattarsi di una tubatura rotta – dice Minazzi - Sicuramente bisogna investire sulle fognature. Ce lo chiede l’Europa. Prendiamo sempre la multa dall’Unione Europea per la qualità delle acque, siamo in sanzione a livello regionale e non solo. Ci vuole più attenzione».

Quello che colpisce è che la fogna scarica davvero una gran quantità di acque nere. Che problemi potrebbe causare questo scarico per l’ambiente? «Fortunatamente l’acqua potabile non è a rischio perché a Varese prendiamo l’acqua da altri punti. Ma uno scarico a cielo aperto sicuramente non fa bene all’ambiente. In primo luogo perché quelle acque vanno a finire nel lago di Varese. Secondariamente perché il bosco riceve un carico organico eccessivo che nuoce all’equilibrio ambientale» risponde Minazzi.

Nei dintorni dello scarico ci sono diversi palloni persi probabilmente dai bambini che giocano nel condominio poco distante. La speranza è che non si avventurino nel bosco a cercarli, altrimenti per prenderli finirebbero per entrare nella fogna, con i conseguenti problemi di igiene.

Adesso che la segnalazione è arrivata a Palazzo Estense, non resta che attendere che i tecnici del Comune risalgano alla causa dello scarico e si adoperino per risolvere il problema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA