Successo per il Park&Bus. Il trasporto pubblico a 10 centesimi funziona

Successo per il Park&Bus. Il trasporto pubblico a 10 centesimi funziona

Il sistema di interscambio in periferia di Varese registra dati positivi

VARESE - «Il Park&Bus sta funzionando più che bene. Questo significa che il progetto di migliorare la mobilità cittadina sta partendo con il piede giusto».

L’assessore alla Mobilità Andrea Civati conferma, nel secondo giorno dalla partenza del nuovo Piano della Sosta, i dati positivi già registrati nella prima giornata di attivazione.

La creazione del sistema di parcheggio in periferia abbinato alla corsa in autobus, al prezzo simbolico di 10 centesimi giornalieri, sembra decisamente essere stato apprezzato.

«È naturalmente ancora presto per poter avere dei dati completi - spiega l’assessore - una prima idea di massima la potremo avere dopo la prima settimana. Ma un vero e proprio bilancio si può tirare solo dopo qualche mese. Adesso, con l’inizio delle scuole, potremo verificare il funzionamento della mobilità con il traffico varesino al suo apice».

La giunta prosegue quindi sulla strada tracciata, raccogliendo i risultati positivi, come l’attivazione del Park&Bus, ed incassando le critiche e le polemiche per l’estensione della sosta a pagamento nelle aree limitrofe al centro, in particolare nei quartieri di Casbeno e Giubiano.

Se il Park&Bus rappresenta infatti un’interessante e positiva novità, rimane al momento contrastante la reazione della cittadinanza sull’estensione delle strisce blu al di fuori del centro.

Le criticità maggiori si sono verificate a Casbeno, dove l’area di sosta di piazzale Meucci, quello in prossimità della stazione delle Ferrovie Nord, è stato adibito all’esclusiva sosta dei pendolari. Togliendo quindi un’importante valvola di sfogo per la sosta nel rione, che soffre di una cronica mancanza di parcheggi.

L’assessore, insieme al sindaco, aveva incontrato i commercianti, che stanno protestando con la nascita di un comitato spontaneo, promettendo alcuni miglioramenti per andare incontro alle istanze e risolvere le problematiche evidenziate.

Il piano portato avanti dalla giunta punta a modificare in maniera tangibile il modo di muoversi in città, favorendo, con il servizio navetta, i parcheggi esterni e quindi un minor afflusso di auto nel centro storico. Siamo solo agli inizi, se il piano funzionerà lo dirà soltanto il tempo e lo diranno i varesini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA