Torna la banda del flessibile. Sradicata un’altra cassaforte a Ranco

Torna la banda del flessibile. Sradicata un’altra cassaforte a Ranco

Il colpo nella serata di sabato: i ladri hanno rotto una vetrata, poi si sono avventati su denaro e gioielli

RANCO - Flessibile in pugno hanno smantellato la cassaforte all’interno di una prestigiosa villa vista lago a Ranco e sono scappati con il bottino. Un colpo da alcune migliaia di euro sul quale stanno indagando i carabinieri della stazione di Angera, coordinati dai colleghi della Compagnia di Gallarate.

Dopo mesi di silenzio, la banda del flessibile è tornata a farsi sentire. Hanno scelto un’area appartata di Ranco. Una villa isolata di gran pregio che ha attirato l’attenzione degli specialisti del flessibile. Approfittando del fatto che all’interno della villa non fosse presente nessuno, hanno agito in tranquillità. Secondo le prime informazioni, l’incursione è avvenuta sabato sera intorno alle 21 o giù di lì. In quel momento gli inquilini si trovavano fuori e i ladri hanno potuto svaligiare la casa.

Allarme fuori uso

Sempre stando ad alcune informazioni raccolte in paese, dove la notizia ha rapidamente fatto il giro, gli scassinatori hanno rotto il vetro di una grossa finestra e da lì sono penetrati all’interno. Avrebbero anche messo fuori uso il sistema di allarme che vigila sulla villa. Nessuno si sarebbe accorto di niente.

A quel punto, una volta raggiunta la cassaforte si sono messi al lavoro, utilizzando il flessibile. Potrebbero anche non aver sostato molto a lungo all’interno della villa, ma sulle tempistiche non ci sono grosse certezze. Fatto sta che attrezzi alla mano si sono accaniti sul blindato, smantellandolo dopo una pesante opera di rimozione.

Dopo aver forzato il caveau lo hanno svuotato arraffando i contanti e i gioielli che si trovavano all’interno. Al momento non è stata chiarita con esattezza la complessiva refurtiva, ma secondo le prime stime si può parlare di diverse migliaia di euro.

Senza essere visti

Dopo aver recuperato il malloppo, i ladri se la sono svignata facendo perdere le proprie tracce. Sono scappati in un lampo senza che nessuno, almeno apparentemente, si fosse accorto di nulla. La zona, peraltro, compresa tra Ranco e Ispra non è provvista di telecamere leggi targhe: una circostanza che rende le ricerche dei ladri, nella zona del Basso Verbano, ancora più complesse e articolate.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire quanto accaduto, ma per il momento la banda del flessibile è in fuga. I proprietari della villa, di rientro a casa, hanno ritrovato il blindato saccheggiato: non hanno potuto fare altro che chiedere l’intervento delle forze dell’ordine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA