Tutto il bello e il buono di Varese. Fotografie come pagine di un libro
Uno scatto di Chiara Madeghini a Coarezza, sopra il Negus di Filippo Fidanza

Tutto il bello e il buono di Varese. Fotografie come pagine di un libro

Sarà inaugurata domani nell’atrio di Villa Recalcati l’esposizione di 35 scatti del progetto Land of food

VARESE - La pellicola si impressiona e immagini ed emozioni diventano incancellabili. Invincibili contro il passare del tempo e l’arrugginirsi della memoria. L’arte della fotografia quindi è come se avesse un potere magico.

Ed è proprio quella stessa magia che impregna i 35 scatti protagonisti della mostra “Metti un paesaggio nel piatto” realizzata e organizzata da Varese land of food. Trentacinque scatti che intendono immortalare tutto il bello e il buono della nostra provincia e che verranno presentati al pubblico domani alle 18 nell’atrio di Villa Recalcati, inj piazza Libertà 1. L’esposizione fotografica gode del Patrocinio della Provincia di Varese e sarà aperta al pubblico da domani, appunto, fino al 7 dicembre, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17.

Varese Land of food è un progetto artistico e culturale nato a fine maggio 2017 con l’obiettivo di raccontare e valorizzare, attraverso la fotografia, il territorio di Varese e provincia. L’iniziativa, realizzata dal fotografo professionista e regista Walter Capelli e dal giornalista Andrea Della Bella è partita su Facebook e nel giro di pochi mesi ha iniziato ad incuriosire e coinvolgere sempre di più il pubblico che oltre a commentare le fotografie si è spesso anche attivato per inviare materiale. Si tratta di immagini scattate da cittadini fotografi, amatori e professionisti, che amano raccontare il nostro territorio attraverso le immagini.

«Siamo partiti con un’idea: raccontare il bello e il buono della nostra provincia e zero immagini a disposizione – spiega Walter Capelli – Abbiamo iniziato dal bello, abbiamo creato una pagina Facebook e nel giro di pochi giorni sono arrivate, e continuano ad arrivare, immagini bellissime, di altissima qualità che mostrano angoli, scorci e situazioni, alcuni molto conosciuti altri meno, della nostra provincia. Facebook è un canale potente di condivisione, ma la bellezza di certi luoghi immortalati dai fotografi meritava di essere valorizzata con una mostra in una location d’eccezione. E così è nata questa esposizione».

Non solo il bello. Land of food metterà in mostra con la selezione dei suoi 35 scatti, anche la parte più gustosa, più buona e spesso rimasta “nascosta” del nostro territorio. «Quando si visita una città si cercano due cose: ciò che ha di bello a livello artistico, architettonico, storico, ambientale e paesaggistico e ciò che ha di buono a tavola. Per questo anche noi abbiamo pensato di “servire” entrambe le cose attraverso una narrazione fatta di immagini e parole – spiegano Capelli e Della Bella – E se con la nostra pagina Facebook abbiamo “portato” in tavola l’antipasto fatto solo di fotografie delle nostre bellezze, con la mostra iniziamo a “servire” i piatti e i prodotti del nostro territorio, perché siamo convinti che se a qualcosa di bello associamo anche qualcosa di buono e di tipico, il ricordo di quel luogo diventa indelebile. Per questo vogliamo ringraziare tutti i nostri fotografi per le immagini che ci hanno messo a disposizione, ma anche lo chef Venanzio Pedrinelli, e l’Azienda Agricola e Caseificio La Motta, che per primi hanno creduto nel progetto, mettendo a disposizione le proprie competenze e i frutti prelibati delle loro professioni».

Al termine dell’inaugurazione fotografica ci sarà l’opportunità di fare un brindisi e un aperitivo curato dallo chef Pedrinelli, con anche i prodotti dell’azienda agricola La Motta. Insomma, il bello e il buono di Varese, tutto insieme. In foto e sulla tavola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA