Un lancio di palloncini colorati in cielo per sostenere la lotta contro il cancro
Il lancio di palloncini

Un lancio di palloncini colorati in cielo per sostenere la lotta contro il cancro

L’iniziativa, che si è svolta al Del Ponte, è stata organizzata dalla Fondazione Giacomo Ascoli onlus, su proposta della Fiagop

Ieri, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro infantile, un messaggio di speranza e di vicinanza alle famiglie è stato lanciato da tutto il Day Hospital oncoematologico pediatrico “Giacomo Ascoli”. L’intero reparto è sceso in piazza, davanti all’Ospedale Filippo Del Ponte, per liberare nel cielo decine di palloncini. Tante le famiglie, i volontari e i medici del reparto presenti per pochi minuti densi di significato.

L’iniziativa nasce dalla Fondazione Giacomo Ascoli onlus che ha accolto la proposta di FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncologia Pediatrica) dedicata ai nostri bambini che lottano contro il cancro. In Piazza Biroldi, tra i tanti palloncini bianchi lanciati in cielo, spiccavano palloncini colorati dedicati a guerrieri speciali: Erika, Barbara, Melania, Kristina, Andrea e Martina e durante l’anno non mancheranno altre occasioni ed eventi per ricordarli. Per FIAGOP, la Giornata è un’importante occasione per riaffermare l’impegno dei genitori italiani nella lotta contro i tumori infantili, nello sviluppo della cultura della prevenzione e della tutela dei diritti del bambino e dell’adolescente colpito da questa malattia. «La grande famiglia della Fondazione Giacomo Ascoli cresce, così come aumenta il numero dei bambini che ricevono le cure presso il Day Hospital oncoematologico pediatrico presso l’Ospedale F. Del Ponte», sottolineano dalla Fondazione spiegando che: «Per questo a inizio marzo inizierà un nuovo corso di formazione per i volontari in oncologia pediatrica, al fine di aumentare il numero di volontari (ad oggi circa 43 attivi) e far fronte alle numerose esigenze di assistenza in Day Hospital e durante i ricoveri, trasporto, sostegno per le pratiche d’invalidità, sostegno scolastico e tanto altro». L’iniziativa è stata accolta dal nord al sud dello stivale presso ospedali, scuole, piazze di: Bari, Bellizzi (SA), Bologna, Cagliari, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, Lecce, Meda (VA), Modena, Monza Brianza, Napoli, Palermo, Parma, Pavia, Pescara, Pisa, Rimini, Roma, Rosignano Solvay (LI), Salerno, S.Agata Militello (ME), Udine, Cà di David (VE) e naturlamente Varese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA