Varese fa rivivere il Risorgimento

Varese fa rivivere il Risorgimento

Inaugurato ieri l’History Info Point in piazza Monte Grappa, centro nevralgico degli eventi

Nella mattinata di sabato è stato inaugurato in grande stile l’History Info Point, la nuova incarnazione della struttura di vetro di Piazza Monte Grappa utilizzata nel 2015 come Sportello di Accoglienza Turistica di Expo, che per l’intero mese di aprile agirà da ufficio informazioni per l’attesa manifestazione “Varese Risorgimentale”.  

La rievocazione storica si articolerà in tre giorni, da venerdì 28 a domenica 30 aprile, tra l’Ippodromo e il cuore della città, e avrà i suoi momenti culminanti nel corteo storico di sabato 29 per le vie del centro, proseguendo la sera con il ballo in costume ottocentesco a Salone Estense, per concludersi, nel pomeriggio di domenica alla Bettole, con la spettacolare ricostruzione della battaglia del 26 maggio 1859, realizzata dai “reenactors” del gruppo “Carosello Storico 3 Leoni”.

Il taglio del nastro alla rinnovata struttura informativa è stato dato da Maurizio Gandini e dal sindaco Galimberti, alla presenza di diversi figuranti in divisa storica e delle associazioni d’arma, rappresentate dal Corpo degli Alpini, dalla Guardia di Finanza e dai Vigili del Fuoco. In piazza erano presenti anche le prime sagome lignee di figure storiche che gli studenti del Liceo Artistico Frattini stanno realizzando e dipingendo sotto la guida del professor Constantin Migliorini.

Maurizio Gandini è l’ideatore di questo progetto, sviluppato col Panathlon International Club e la partnership del Comune di Varese. Lo stesso Gandini ha curato l’allestimento del nuovo punto informativo e come responsabile del Gandini Activ Group, l’associazione che organizza eventi negli spazi dell’Ippodromo, è la mente di tutta la rievocazione storica intorno alla Battaglia di Varese.

Nelle parole di Galimberti, la manifestazione rappresenta «una grande possibilità di far scoprire ai varesini, e soprattutto ai più giovani, una pagina importante della storia della nostra città e del nostro paese. Un’occasione di incontro, ma anche di promozione territoriale, perché effettivamente sarà una bella opportunità per far venire in città tante persone che vogliono vivere questo momento».

Il sindaco ha poi proseguito ringraziando tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione di questo evento e soprattutto i tanti ragazzi che potranno conoscere, insieme ai protagonisti della rievocazione, le abitudini e gli stili di vita di quell’epoca. Galimberti ha infine parlato del futuro della struttura dell’Info Point, ricordando che l’obiettivo della giunta, terminata la manifestazione, è «trasferire definitivamente questo manufatto, trovando il modo di spostarlo a costo zero per l’amministrazione».

L’History Info Point, che rimarrà aperto in questo fine settimana e a seguire per tutto il mese di aprile in orari feriali di negozio, fornirà informazioni e materiale illustrativo sulla manifestazione e vi si potrà ritirare il pass per accedere, gratuitamente, agli eventi che si terranno all’Ippodromo. I pass saranno disponibili anche alla Camera di Commercio, in Comune e verranno inoltre consegnati alle casse di tutti i Tigros della provincia a seguito di una spesa nei giorni 21, 22 e 23 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA